Attualità Meteo

C'è un vento che sembrano due. Benvenuta primavera!

Venti di burrasca e temperature in calo

La primavera, che da calendario fa oggi il suo ingresso, stenta ad arrivare in Sicilia. Temperature ribassate e venti di burrasca da ieri sera hanno cambiato, per l'ennesima volta nelle ultime settimane, il quadro climatico nell'Isola. Per la giornata di oggi la Protezione civile ha diramato un'allerta gialla per venti forti, possibili precipitazioni (specie nel settore orientale) e mareggiate. Anche la colonnina di mercurio si è abbassata fermandosi a 15 gradi. Ma la primavera quando arriverà? Il weekend dovrebbe essere assicurato con sole e temperature in risalita, ma stando alle previsioni, il bel tempo durerà poco.

Da lunedì 25 Marzo, prenderà forma un ciclone polare alimentato da correnti gelide di origine artica con minimo depressionario posizionato tra Corsica e alto Tirreno. "Di conseguenza il tempo comincerà a peggiorare diffusamente sulle regioni del nord specie su Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia con rovesci e temporali anche molto forti. Viste le temperature piuttosto basse e i venti freddi in arrivo la neve, in particolare tra notte e nel corso di Martedì 26 Marzo, cadrà a quote via via più basse con fiocchi fin verso i 200/300 metri specie sull'arco alpino centro orientale e sull'Emilia Romagna. Prestare massima attenzione anche ai forti venti con raffiche di Bora fino a 100 km/h a Trieste. Soffierà con forza di burrasca il Maestrale invece su Sardegna e Sicilia. Successivamente il peggioramento si estenderà al resto della Penisola con precipitazioni intense e brusco calo delle temperature anche di 10°C rispetto alle medie attese in questo periodo. L’aria fredda ed instabile continuerà ad alimentare il vortice ciclonico dando il via ad una lunga fase di maltempo dal 26 di Marzo almeno fino alla fine del mese con la possibilità di temporali e grandinate in particolare sulle regioni del Centro Sud".