Attualità Ragusa

Inaugurata la mostra di Franco Polizzi a Marina di Ragusa

100 opere

  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-04-2019/1554109909-1-inaugurata-la-mostra-di-franco-polizzi-a-marina-di-ragusa.jpg&size=498x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-04-2019/1554109909-2-inaugurata-la-mostra-di-franco-polizzi-a-marina-di-ragusa.jpg&size=661x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-04-2019/1554109909-3-inaugurata-la-mostra-di-franco-polizzi-a-marina-di-ragusa.jpg&size=394x500c0
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-04-2019/inaugurata-la-mostra-di-franco-polizzi-a-marina-di-ragusa-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-04-2019/1554109909-1-inaugurata-la-mostra-di-franco-polizzi-a-marina-di-ragusa.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-04-2019/1554109909-2-inaugurata-la-mostra-di-franco-polizzi-a-marina-di-ragusa.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-04-2019/1554109909-3-inaugurata-la-mostra-di-franco-polizzi-a-marina-di-ragusa.jpg

Ragusa - E’ davvero un cammino che si addentra nell’anima di un grande artista. Ne rivela le sfumature più intime, si tuffa nel suo passato e con un guizzo arriva all’oggi. Una passeggiata lunga quasi 100 opere, tra oli, disegni e pastelli. E lungo il percorso, l’artista svela l’uomo. Sabato pomeriggio, al SilvaSuriMuseum, si è svolto l’opening della mostra “Polizzi. Visione luce. 1974-2019”, dedicata al maestro Franco Polizzi, fondatore del Gruppo di Scicli, a cura di Elisa Mandarà, con l’organizzazione di Salvatore Tumino. Un vero bagno di folla, con oltre 200 visitatori. Atmosfera ideale quella della campagna iblea, i cui colori d’inizio primavera hanno accolto l’arte polizziana: il paesaggio e la luce, non poteva esserci contesto migliore, culla d’infanzia, seno materno, fonte d’ispirazione, per l’esposizione di Franco Polizzi. Due temi centrali che ciclicamente si ripetono in questi 40 anni di produzione: dall’origine del 1974, che già lasciava presagire il grande talento dell’artista ancora giovane studente, le cui prime opere, quattro oli, furono selezionate ed esposte all’Accademia di Belle Arti di Venezia, ai giorni d’oggi, con molti inediti che per la prima volta sono esposti al pubblico. Un mese di allestimento per questa speciale personale, fruibile fino al prossimo 30 aprile e che diventa la mostra delle feste di Pasqua anche per i turisti. Tra gli interventi durante il vernissage quelli del sindaco di Scicli Vincenzo Giannone e di Gianni Molè, capo di gabinetto del Libero consorzio comunale, tra i presenti anche il parlamentare regionale Nello Dipasquale. “L’esposizione vuole assecondare la diacronia dell’opera polizziana – spiega la curatrice Elisa Mandarà - non puntando all’esaustività, ma cercando la matrice e le essenziali evoluzioni che, pur entro un itinerario di coesa coerenza interna, hanno portato l’artista alla maturità del suo lavoro”. Il maestro Polizzi ha spiegato che l’arte non salva il mondo ma aiuta: “L’arte non risolve i problemi del mondo, però aiuta a vivere. Spero che le emozioni che provo io nel dipingere i quadri, possano essere recepite da voi: questo sarebbe il più bel regalo che io possa ricevere”. Il SilvaSuriMuseum continua così nel suo progetto di museo d’arte nella campagna iblea: “La mostra di Franco Polizzi rappresenta il secondo importante appuntamento per il SilvaSuriMuseum, dopo la mostra di Salvatore Provino allestita settimane fa – ha detto Salvatore Tumino, organizzatore della mostra alla presenza di Antonio Vitale direttore del SilvaSuriMuseum – siamo onorati di ospitare queste opere, molte delle quali inedite, e soprattutto di continuare nel nostro progetto di rendere questa meravigliosa struttura un museo permanente”.

La mostra è accompagnata dal catalogo edito da Edizioni SilvaSuri Museum, i cui ricavati sono destinati all’Unicef, tra i patrocinatori della mostra, e destinati alle principali emergenze rilevate dal Rapporto sull’intervento umanitario (“Humanitarian Action for Children”) di gennaio 2019. I testi critici e la cura editoriale sono di Elisa Mandarà, il progetto grafico di Attilio Scimone, le fotografie delle opere di Gianni Mania ed Attilio Scimone. In catalogo una larga sezione di Apparati, che presenta anche un’antologia critica con testi dedicati all’Artista da alcune delle voci fondamentali della critica nazionale. Sono presenti alcune significative fotografie personali di Franco Polizzi, tra cui ritratti firmati da Giuseppe Leone e da Attilio Scimone, l’ultima fotografia del Gruppo di Scicli al completo (ottobre 2015) scattata da Franco Noto, una foto di Gianni Mania che immortala la passeggiata di Franco Polizzi e Piero Guccione sul lungomare di Sampieri.