Perdere peso

Dimagrisci in sei giorni con la dieta Chenot

La dieta Chenot, ovvero il metodo messo a punto dal medico Henri Chenot, non serve solo a perdere peso in poco tempo ma a riequilibrare l'organismo e stare bene

Cos'è e come funziona la dieta Chenot
Il metodo Chenot, messo a punto nella clinica dimagrante Merano, è un regime alimentare ideato dal medico francese Henri Chenot che insieme alla moglie Dominique ha creato un vero e proprio sistema alimentare. Laureato in scienze umane, Chenot è un esperto di naturopatia, fitoterapia e fitocosmesi ed è autore di molti testi sull'equilibrio naturale del corpo. La dieta Chenot si fonda su principi naturali e sull’identificazione di quello che viene definito “terreno d’origine”.
Il terreno d'origine può essere: alcalino ossidante (persone gioiose, socievoli, con problemi circolatori cardiaci), acido ossidante (rancoroso, collerico, tendenzialmente carnivoro, problemi epatici), alcalino reduttore (espressione triste, sempre stanco, ritenzione idrica), acido riduttore  (irrequieto, problemi arteriosi e calcoli). La dieta ha lo scopo di gestire l'energia attraverso alimentazione.
Secondo Chenot ogni individuo nasce con patrimonio genetico preciso che lo espone ad alcune patologie: la dieta presuppone che attraverso l'identificazione del terreno di origine si possano stabilire i disequilibri e guarire le patologie.
 
Gli alimenti della dieta Chenot
La dieta Chenot cerca di eliminare gli errori alimentari relativi al proprio essere e al proprio terreno di origine, oltre a quelli comuni a tutti i terreni d’origine, quelli dovuti cioè alla moderna industria alimentare: pochi cereali, più carne che pesce, troppi grassi d’origine animale e zuccheri raffinati.
Secondo Chenot la frutta va consumata prima dei pasti e si può ricorrere a particolari integratori come il lievito di birra e il germe di grano. Da evitare cibi e bevande troppo caldi o troppo freddi, eccesso nell’uso di sale e fretta nel masticare.
La dieta Chenot è particolarmente indicata a chi soffre di disturbi intestinali, ansia, depressione e stanchezza generale proprio per la sua capacità di riequilibrare l’organismo anche dal punto di vista energetico.
 
Una settimana per perdere peso con la dieta Chenot
Ecco un esempio di dieta Chenot condotta per una settimana e da seguire sotto sorveglianza medica.
Lunedì
A colazione un centrifugato di mela e carote, uno yogurt e una fetta di pane nero con il miele. A pranzo: 200 grammi di carote grattugiate e 100 grammi di spaghetti integrali con l’olio. A merenda: 6 mandorle. A cena: un minestrone e 200 g di pollo grigliato.
Martedì
A colazione un centrifugato di mela e carote, uno yogurt e una fetta di pane nero con il miele. A pranzo: 200 grammi di insalata di lattuga e pomodori e 80 grammi di insalata di riso. A merenda: 1 mela. A cena: 200 grammi di verdure grigliate e 200 grammi di pesce al cartoccio.
Mercoledì
A colazione un centrifugato di mela e carote, uno yogurt e una fetta di pane nero con il miele. A pranzo: 200 grammi di finocchi e carote grattugiati 2 uova sode e un panino integrale piccolo. A merenda: 6 mandorle. A cena: 200 grammi di asparagi al vapore e 200 grammi di pesce.
Giovedì
A colazione un centrifugato di mela e carote, uno yogurt e una fetta di pane nero con il miele. A pranzo: 200 grammi di insalata mista e 80 grammi di risotto con funghi. A merenda: 6 mandorle. A cena: 80 grammi di coniglio in umido con cottura leggera e 100 grammi di crema di zucchine.
Venerdì
A colazione un centrifugato di mela e carote, uno yogurt e una fetta di pane nero con il miele. A pranzo: 200 grammi di minestra d’orzo e una tazza di insalata mista. A merenda: 1 mela. A cena: 200 grammi di pesce bollito  3 carciofi al vapore.
Sabato
A colazione un centrifugato di mela e carote, uno yogurt e una fetta di pane nero con il miele. A pranzo: 200 grammi insalata mista e una tazza di minestrone. A merenda: 1 mela. A cena: 200 grammi di petto di pollo grigliato e una tazza di zucchine saltate in padella.

Qui le diete di Ragusanews