Attualità Affiliazioni

Loyalty marketing: cosa, come e perché

Regalare un oggetto utile e di uso quotidiano

Con l’espressione “loyalty marketing” si intendono tutte quelle strategie di marketing che vengono messe a punto dalle aziende o da liberi professionisti per fidelizzare il cliente. Dopo aver convinto l’acquirente a comprare un prodotto, diventa di imprescindibile importanza fare in modo che egli ne sia soddisfatto e possa diventare un cliente fisso. Questo spiega perché oggi, più che mai, i grandi brand sponsorizzano non solo merci e servizi, ma anche ideali ben precisi. L’obiettivo è proprio quello di creare una familiarità con chi acquista, che prescinda dal rapporto di compravendita.

Anche il loyalty marketing, però, è stato protagonista attivo di molti cambiamenti che hanno interessato il passaggio dall’era cartacea a quella digitale. L’obiettivo di fidelizzazione rimane invariato, ma le strategie mutano radicalmente. L’affiliazione del cliente viaggia ormai soprattutto sul mondo digitale. Consideriamo che, stando ai dati riportati da We Are Social, più del 70% degli italiani nel 2018 ha trascorso in rete circa 6 ore al giorno. A ciò dovremmo aggiungere anche la crescita in termini di numeri delle persone che si collegano al web attraverso lo smartphone.

Tutto ciò ha segnato il passaggio dalla raccolta punti del catalogo cartaceo alla possibilità di usufruire di sconti esprimendo un consenso online sul prodotto acquistato. Si passa, ancora, dal coupon all’intento di personalizzare il più possibile il rapporto con l’utente/cliente, inviandogli magari dei campioni omaggio dei nuovi prodotti in vendita. A ciò si aggiungono applicazioni, campagne social, gift card e altri servizi anche molto creativi, che ben si sposano con le nuove tecnologie. Queste coinvolgono l’utente sulla piattaforma online e il più delle volte sono finalizzate ad implementare il borsellino elettronico o a raccogliere punti virtuali.
Di certo non si tratta di una trasformazione vera e propria, giacché il loyalty marketing funziona ancora oggi anche nelle sue versioni più tradizionali. Consideriamo quanto ancora sia apprezzato ed utilizzato l’omaggio aziendale offerto ai clienti. Infatti, le aziende regalano ai propri clienti degli oggetti che hanno la duplice funzione di fidelizzare il cliente, attraverso il dono di un regalo gradito, e di essere ricordati durante l’utilizzo dello stesso. Un esempio di questo tipo di regali aziendali sono le agende personalizzate che assimilano a pieno la suddetta funzione: il dono di un oggetto gradito in quanto ancor oggi molto utilizzato ed essere ricordati grazie alla presenza del logo e dei contatti dell’azienda (numero, indirizzo etc...).
Anche regalare un oggetto utile e di uso quotidiano, infatti, ha come scopo quello di stabilire una relazione tra cliente ed utente, soprattutto nelle realtà aziendali piccole e medie, ove ancora ha un peso aver conosciuto da vicino la persona che ti vende il prodotto.