Scuola Modica

L'Agrario di Modica incontra gli ispettori forestali. FOTO. GRAFICI

La superficie boschiva in provincia di Ragusa

  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-04-2019/1554388628-1-l-agrario-di-modica-incontra-gli-ispettori-forestali-foto-grafici.jpg&size=952x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-04-2019/1554388721-1-l-agrario-di-modica-incontra-gli-ispettori-forestali-foto-grafici.jpg&size=884x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-04-2019/1554388721-2-l-agrario-di-modica-incontra-gli-ispettori-forestali-foto-grafici.jpg&size=883x500c0
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-04-2019/l-agrario-di-modica-incontra-gli-ispettori-forestali-foto-grafici-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-04-2019/1554388628-1-l-agrario-di-modica-incontra-gli-ispettori-forestali-foto-grafici.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-04-2019/1554388721-1-l-agrario-di-modica-incontra-gli-ispettori-forestali-foto-grafici.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-04-2019/1554388721-2-l-agrario-di-modica-incontra-gli-ispettori-forestali-foto-grafici.jpg

 Modica - A completamento del percorso didattico orientato alla salvaguardia del bosco, gli studenti della 2° classe agraria dell’Istituto “Principi Grimaldi ‘’di Modica, accompagnati dai docenti Ignazio Manenti, Veronica Roccasalva, e Rosanna Desiderio, visitano l’area-parco di Mangiagesso per approfondire, con l’aiuto degli Ispettori Forestali, le tematiche di cui sopra. Come dobbiamo comportarci- domandano i ragazzi- cosa bisogna fare per conservare e valorizzare il nostro ambiente, perché ogni anno il nostro patrimonio boschivo subisce una ingente distruzione, da cosa dipende. Dalla constatazione diretta,e soprattutto dai dati degli ultimi due anni forniti dal Corpo Forestale, gli allievi hanno elaborato dei grafici molto significativi dove evidenziano le superfici ed i luoghi che hanno subito maggiori danni ambientali in seguito ad incendi nel territorio ragusano. Quale soluzione bisogna trovare, si chiedono i ragazzi, se non quella di rendersi conto del danno subito e cercare di far conoscere a tutti quali sono i vantaggi che il bosco produce per la nostra salute, sicurezza e non solo.

Il bosco non deve essere visto come un bene da sfruttare a fini personali, economici, speculativi od altro, è questo il messaggio raccolto dagli studenti. Così dopo aver ascoltato una bella lezione di educazione ambientale fatta dagli Ispettori presso la torretta di avvistamento, 350 metri s l m, e aver appreso le fasi di coordinamento operativo e quante energie bisogna impiegare in caso di incendi, gli studenti , oltre che rivolgersi al comune cittadino , pongono il problema della tutela all’attenzione degli Enti preposti perché si adoperino a programmare e gestire meglio gli interventi ordinari, quali la pulizia del sottobosco e zone di confine, come i margini stradali, impiego di più uomini e non solo di mezzi, saper intervenire prima e non solo dopo gli eventi distruttivi. Tutti dobbiamo essere partecipi alla migliore tenuta del bosco e dell’ambiente, concludono i ragazzi, ciascuno di noi deve apportare un minimo contributo perché questo diventi frutto indispensabile a beneficio di noi stessi e delle generazioni future. Come studenti al 3° e 4° anno in Alternanza Scuola Lavoro potremmo affiancare le guardie forestali nel servizio di sorveglianza estivo turnato. Una bella ed interessante esperienza di educazione ambientale dicono i docenti accompagnatori, sicuramente da estendere a tutte le scuole perché tutti possano partecipare al grande progetto “ SALVIAMO IL BOSCO ‘’ .

Forse si potrebbe pensare ad un raduno nel bosco delle scolaresche proprio il giorno della festa dell’albero .

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1553784712-3-piccolo-principe.jpg