Giudiziaria Vittoria

Angelo Giacchi va ai domiciliari

E' accusato di lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale

Vittoria - Il Gip di Ragusa ha convalidato l’arresto dell’imprenditore agricolo vittoriese ed esponente del movimento politico I Forconi, Angelo Giacchi. Il magistrato gli ha concesso i domiciliari. L’uomo, 54 anni, è accusato di lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Giovedì scorso fu richiesto l’intervento della polizia dal custode giudiziario dell’immobile del cognato di Giacchi, a Scoglitti, già venduto all’asta a un impiegata bancaria, quando lo stesso custode, recatosi sul posto, aveva constatato la sostituzione della serratura da parte dell’ex proprietario che, dopo l’immissione in possesso, aveva dolosamente forzato l’ingresso e sostituito la mappa della serratura.

Al fine di impedire l’espletamento del suo dovere d’ufficio, ovvero trasferire i mobili e le masserizie in un deposito giudiziario individuato con provvedimento del Giudice delle Esecuzioni, Giacchi, che nel frattempo era sopraggiunto a bordo della sua auto, si scagliava contro il custode colpendolo con calci e pugni. All’arrivo della polizia, aveva aggredito anche gli agenti e la nuova proprietaria ed i suoi congiunti, presenti sul posto. L’avvocata dell’uomo, Maria Concetta Di Franco, ha definito il comunicato stampa dell’arresto emesso dalla polizia, molto lacunoso. “L’indagato è stato attirato dalle operazioni ritenute anomale da parte del custode giudiziario. Ciò lo ha indotto ad intervenire a custodia della sua proprietà che si trova al piano superiore dell’ex appartamento del cognato"- precisa il legale.