Sport Ragusa

Subacquei iblei riuniti sotto il segno dell'Octopus

L’associazione ricerca e promuove l’eccellenza subacquea

Ragusa - La storia della Sicilia è legata al mare che la circonda: dai fenici, passando dai bizantini agli arabi, ai normanni, agli inglesi, sino allo sbarco degli americani sulle coste orientali. Forse, per i siciliani, più degli altri, vale il nome con cui i romani chiamavano il Mediterraneo: Mare Nostrum. E il Mediterraneo è il mare della Sicilia, che sta al suo centro e che ne è l’isola maggiore.

Una goccia di oceano che entra nel Mediterraneo dallo Stretto di Gibilterra impiega più di un secolo per fare il giro e riuscire. Pur abitando su un’isola così fortemente legata al mare, i siciliani sono poco marini. Poco sanno e poco si interessano del meraviglioso mondo sommerso, tanto bello quanto fragile. Gli amanti del mare e gli appassionati della subacquea, però, hanno in Sicilia un motivo per essere contenti.

A fine 2018, su iniziativa di un gruppo di amici, è nata l’Associazione Sportiva Dilettantistica Octopus Sub Ragusa. Il fatto che l’associazione nasca e trovi la sua sede nella meravigliosa città iblea senza sbocco sul mare non deve insospettire: dimostra solo la maggior passione e il maggior impegno che ci vuole per perseguire, coltivare e praticare lo sport che consente l’accesso al 70% dell’orbe terracqueo. Tante sono le associazioni subacquee in Sicilia. Questa, però, ha qualcosa di diverso. Lo scopo dell’associazione non è solo quello di praticare la subacquea, ma è soprattutto quello di diffondere cultura e metodo. Esiste un solo modo per entrare nel regno protetto dal Dio armato di tridente: mostrare rispetto. Il rispetto verso il mare lo si impara, lo si promuove, lo si pratica, lo si insegna, lo si diffonde, lo si favorisce. Sono questi gli scopi della Octopus Sub. L’associazione non offre servizi, non vende prodotti, non maschera una attività commerciale dietro una associazione non a scopo di lucro; non specula sul mare. I soci Octopus sono chiamati a seguire le didattiche più rigorose in termini di sicurezza, amare il mare, immergersi secondo i sistemi tecnici più efficienti, rispettare le leggi. L’associazione ricerca e promuove l’eccellenza subacquea. Attraverso il confronto, vuole diffondere e approfondire la cultura del mare. La Octopus Sub Ragusa intende agevolare lo scambio di informazioni, di conoscenze, di esperienze sul mare e sulla subacquea. Socio fondatore dell’associazione è uno dei pochi subacquei in Sicilia a essere istruttore ricreativo, tecnico, sidemount, trainer ricreativo e tecnico. Essere istruttore trimix professional significa insegnare a immergersi con miscele di ossigeno, azoto ed elio oltre i cento metri di profondità: non è una passeggiata, ma le soddisfazioni sono impagabili. Chi ama il mare ha finalmente qualcuno a cui rivolgersi. Tutti sono invitati a collaborare. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1553784712-3-piccolo-principe.jpg