Economia Lavoro

Reddito di cittadinanza, c'è posto per 429 navigator in Sicilia

Precari che aiuteranno i precari

Sarà difficile che i navigator, le persone che dovranno guidare i beneficiari del reddito di cittadinanza nella ricerca di un’occupazione siano arruolati prima dell’estate: non è stata ancora scelta la società selezionatrice né è stato definito il luogo nel quale si faranno le selezioni mentre il bando con i requisiti per la nuova figura potrà essere pubblicato solo dopo l’accordo con le Regioni (domani è prevista una riunione della Conferenza Stato Regioni).

Ci si attende di ricevere i curricula di circa 100.000 candidati per 3.000 contratti di collaborazione suddivisi tra le Regioni a seconda delle loro esigenze (tra le altre 471 in Campania, 429 in Sicilia secondo un’ipotesi di ripartizione).

Il primo bando per la ricerca della struttura che dovrà ospitare le selezioni degli aspiranti navigator è andato deserto e il secondo ha ricevuto una sola risposta (la Fiera di Roma). Anpal servizi ha deciso invitare a una procedura negoziata anche Ergife Spa e Palazzo dei Congressi lasciando tempo fino al 23 aprile per presentare un’offerta. L’importo totale è di 219.000 euro per un massimo di sei giorni di selezione (minimo due) con due sessioni ogni giorno da 5.000-10.000 persone (quindi al massimo 20.000 persone in un giorno). I tempi sembrano quindi allungarsi anche se nel capitolato si parla di selezioni da fare tra aprile e luglio. Si chiarisce, infatti, anche che non ci saranno penali nel caso le date dovessero spostarsi in avanti (si comunica semplicemente la proroga con un preavviso di 15 giorni).

Anpal servizi si riserva anche di non dare seguito alle procedure di gara qualora sopravvengano «cause di forza maggiore» senza che si possano avanzare pretese dalla società che si aggiudica l’appalto. Per il bando sulla società che dovrà organizzare la prova scritta per la selezione sono invece arrivate dichiarazioni di interesse ed è possibile che si arrivi a una decisione sulla scelta dell’impresa entro Pasqua.

E’ probabile che sui candidati a cui fare il test si faccia una prima scrematura sulla base dei titoli mentre appare esclusa l'ipotesi di un colloquio sia per i costi sia per i tempi che una prova orale comporterebbe. E’ probabile invece che fin da subito nel bando per la selezione dei navigator che sarà pubblicato dopo l’accordo con le Regioni si chieda di indicare per il contratto di collaborazione una destinazione in modo da poter fare graduatorie regionali o provinciali.

In attesa dei dati sulle domande accolte dall’Inps (le prime informazioni dovrebbero arrivare dopo il 15 aprile) sono stati diffusi quelli sulle domande presentate dalle quali si evince che la percentuale delle richieste di Rdc sulle Dichiarazioni sostitutive uniche che soddisfano i quattro requisiti economici dell’Isee per il reddito di cittadinanza supera il 63%. In pratica a fronte di 1,27 milioni di Dsu attestate valide del 2018 che soddisfano i requisiti per ottenere il reddito di cittadinanza sono state presentate 806.000 domande (ma non si sa ancora quante delle richieste presentate abbiano tutti i requisiti richiesti). La percentuale supera il 66% a Napoli e il 70% a Palermo mentre a Roma si attesta appena sotto il 60%.