Attualità Scicli

Erika Donzella: Buon compleanno Barbie

Vivere nella menzogna, indossare una maschera per adattarsi a una società basata sul consumismo

Catania - Erica Donzella (Scicli, 1988) torna nelle librerie con il suo primo romanzo “Buon compleanno Barbie”. 

La storia è quella di Barbara Millicent Roberts che compie sessant’anni e deve organizzare la sua festa di compleanno. Sarah Jackson, giovane giornalista e influencer di Manhattan, la raggiunge nella sua villa per intervistarla. Ma la dimora è ridotta in rovina, la polvere alberga in ogni angolo, tutto sembra vuoto e spento.

L’unica a non mostrare i segni dell’età è lei, Barbie, che per sua natura non invecchia. Eppure qualcosa di rotto in lei c’è, qualcosa di più profondo, difficilmente visibile a occhio nudo. Il racconto di Barbie, tra le stanze della casa, rivela un malessere che Sarah Jackson riconosce come non molto distante dal suo: vivere nella menzogna, indossare una maschera per adattarsi a una società basata sul consumismo, giocare a essere chi non si è per sopravvivere al dolore di non sentirsi amati. Ma quando il gioco finisce cosa resta?

“Barbie non è mai stata solo una fashion doll – racconta l’autrice – è una donna complessa e non dissimile da una donna moderna dei nostri giorni. Questo romanzo porterà il lettore a interrogarsi sulla sua stessa esistenza e a capire come non ci si debba fermare solo sulle apparenze di un corpo e di una persona”

Buon compleanno Barbie rappresenta la vita e le difficoltà di vivere ed essere se stessi oggi. Non tutto però è impossibile da realizzare: colpo di scena! A volte basta solo smettere di «giocare» con la propria immagine riflessa per porre fine a un’esistenza che non ci appartiene.