Giudiziaria Rosolini

Incitò a linciare l’ex sindaco di Pachino, Pippo Gennuso a giudizio

Istigò il pubblico presente a una manifestazione a “linciare” l’allora sindaco

Rosolini - È stato disposto il rinvio a giudizio per il deputato regionale, Pippo Gennuso. Lunedì si è svolta l’udienza per la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti di Gennuso per il reato di istigazione a delinquere. La vicenda è legata a una manifestazione svoltasi davanti al palazzo municipale pachinese in via XXV Luglio nel marzo del 2018, per l’erogazione dell’acqua in contrada Granelli.

Durante la manifestazione, oltre ad alcuni residenti delle contrade interessate, partecipò il deputato regionale Giuseppe Gennuso, padre del rappresentante legale del consorzio.

Il parlamentare dell’Ars si fece notare per “incatenarsi” davanti al palazzo comunale, e additando l’ex sindaco Roberto Bruno in quanto responsabile della mancata erogazione dell’acqua nelle contrade. Durante la manifestazione, inoltre, istigò il pubblico presente a “linciare” l’ex primo cittadino.

La prossima udienza è stata fissata per marzo 2020.