Cronaca Catania

Studentessa, incinta, si prostituisce in centro massaggi hot, per 10 euro

Lei prendeva 10 euro, gli sfruttatori 80 euro

Catania - La Polizia di Stato ha scoperto che a Catania, in un centro massaggi di Via Vincenzo Giuffrida, si praticava la prostituzione. Tra le donne che si prostituivano anche una studentessa, già madre di un bambino, in avanzato stato di gravidanza, per 10 euro a prestazione a fronte degli 80 incassati dagli sfruttatori.

Due persone, una delle quali con precedenti per reati in materia di stupefacenti, sono state denunciate non solo per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione ma anche per sfruttamento dello stato di bisogno dei lavoratori. Il locale e i proventi dell’attività sono stati sequestrati.