Attualità PALERMO

Musica: Idomeneo di Mozart al debutto al Massimo di Palermo

PALERMO, 15 APR Un'opera per tre soprani, l'Idomeneo di Mozart che non è mai andata in scena al Teatro Massimo di Palermo, ultima rappresentazione al Politeama negli anni '80, debutta giovedì 18 aprile alle 20,30. Il soprintendente Francesco Giambrone si è chiesto che "Strano paese è quello dove l'Idomeneo è divenuta un'opera rara, tanta è la bellezza della partitura" e concorda con il direttore d'orchestra, l'israeliano Daniel Cohen che sottolinea la modernità ritmica di quella che considera la più complessa opera del genio salisburghese. "Questa partitura è una meraviglia unica nel suo genere aggiunge scritta da Mozart a soli 25 anni, il suo modo di usare l'orchestra, soprattutto la sezione dei fiati, con una modernità sorprendente". La regia, le scene e i costumi sono firmati da Pier Luigi Pizzi, per questo Idomeneo prodotto dal Teatro di Ancona.
    L'azione si svolge sull'isola di Creta, e quando Idomeneo viene travolto da una tempesta, fa un giuramento a Nettuno: uccidere il primo uomo che incontrerà sulla spiaggia. Come è d'uso nelle tragedie il primo uomo sarà suo figlio, Idamante, giovane erede amato dalle due protagoniste: Elettra e Ilia, in scena Eleonora Buratto e Carmela Remigio. A cantare la parte di Idamante un soprano giapponese, Aya Wakizono, per la prima volta a Palermo. "Sarà uno spettacolo che inneggia alla classicità spiega il regista non amo le sperimentazioni forzate, soprattutto nella lirica, ma abbiamo messo attenzione sui rapporti affettivi tra padre e figlio e tra le due donne innamorate e rivali." Si replica fino al 28 aprile.(ANSA).