Cronaca Pozzallo

Il sindaco di Pozzallo: lasciati tra i vandali

Chiede un rafforzamento delle forze dell'ordine

Pozzallo - Proprio nel periodo di massimo sforzo dell’Amministrazione comunale, con lavori avviati o completati in alcune parti della città, assistiamo ad un intensificarsi esponenziale degli atti di teppismo.
Mentre da una parte sono stati avviati numerosi lavori pubblici – la sistemazione del tetto della scuola Pandolfi e gli interventi nella scuola San Francesco e nella palestra della scuola Antonio Amore; a giorni riaprirà la via Mazzini dopo i lavori di messa in sicurezza della ex fabbrica Giuffrida; l’arredo urbano ed il rifacimento di molte strade – dall’altra proliferano gli atti di vandalismo.

E’ notizia di qualche giorno fa che sono stati distrutti i vetri della scuola e della palestra Raganzino, è stato manomesso il quadro elettrico che serve il quartiere Vicci e si è misteriosamente spenta l’illuminazione pubblica del Corso Vittorio Veneto.
Tutto ciò crea preoccupazione ed è necessario un intervento più intensivo, in termini di presenza e vigilanza , delle forze dell’ordine perché è un problema che non può essere affrontato soltanto con l’impegno dell’Amministrazione comunale.
Si fa fatica a garantire il controllo dell’entrata e dell’uscita delle scuole, così come è difficile controllare il corretto smaltimento dei rifiuti, il controllo veicolare nelle principali arterie urbane, a dare seguito alle segnalazioni di varia natura da parte dei cittadini, ecc.
Anche in questo campo ci siamo attrezzati: sono già stati assunti due agenti di Polizia Municipale e nel 2019 ne sono state previste altre quattro unità.

Ci si augura che le procedure di assunzione non vengano rallentate così come accaduto nel passato.
Inoltre, il Sindaco e la Giunta Municipale, visto l’esiguo numero di agenti di P.M., si stanno facendo carico direttamente anche di problemi che esulano dalle loro competenze con la vigilanza quotidiana del territorio per cercare di prevenire i fenomeni di vandalismo che cercano di deturpare l’immagine della città.
Di certo non possiamo continuare a permetterci che l’Amministrazione comunale lavori a testa bassa per affrontare e risolvere i problemi e tutto quello che produce venga poi distrutto.
Un invito, quindi, alle forze dell’ordine affinchè si intensifichi la loro presenza sul territorio, come prevenzione e deterrente per chi compie questi atti teppistici.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1562774787-3-riviera.gif