Cronaca Ragusa

Ragusa, poliziotto uccide la moglie e si suicida. Lasciano 2 bimbe. FOTO

Un raptus di follia

Ragusa - Omicidio-suicidio a nella notte a Marina di Ragusa. Un poliziotto ha ucciso la moglie e poi si è tolto la vita. Protagonista un agente della Volanti, il 42enne Simone Cosentino. L’uomo ha sparato con la pistola di ordinanza tre colpi di pistola alla moglie 33enne, Alice Bredice, piemontese di Torino, uccidendola mentre dormiva a letto, e poi ha puntato l’arma contro di se e si è tolto la vita.

Gli agenti della Questura sono intervenuti presso l’abitazione dell'assistente capo della Polizia di Stato, di anni 42, in servizio presso la Questura di Ragusa, rinvenendo il corpo senza vita dello stesso e della moglie di anni 33. Vicino ai cadaveri è stata rinvenuta la pistola d’ordinanza con la quale l’uomo ha compiuto l’insano gesto e per il quale sono in corso accertamenti finalizzati a conoscerne la motivazione.

Nell’immediatezza è stata attivata la procedura prevista da Dipartimento della Pubblica Sicurezza, al fine di fornire ogni utile supporto psicologico ai familiari delle vittime.

A dare l'allarme le figliolette

A dare l'allarme della tragedia una delle due figliolette. Le piccole hanno 6 e 7 anni. La coppia si era conosciuta in Piemonte, quando il poliziotto ragusano prestava servizio in quella regione. Poi si era trasferita a Ragusa, dove Simone ha lavorato prima alla Polstrada, poi alle Volanti. 

Il post su Facebook prima dell'omicidio suicidio

Prima di compiere il folle gesto, l'uomo ha postato su Facebook: "Ti ho dedicato tutta la mia vita. TI AMO". E l'ha uccisa con tre colpi di pistola nel sonno.