Appuntamenti Ispica

Grand Tour, i dipinti di Fabrice Moreau a Ispica

Mostra a cura della Fondazione Tommaso Dragotto

Ispica - Dal 31 maggio al 30 agosto la città di Ispica ospiterà la mostra pittorica “Sicilia, il Grand Tour", una collezione prodotta e curata dalla Fondazione Tommaso Dragotto affidata alla maestria di Fabrice Moreau, uno dei più grandi acquerellisti contemporanei di fama internazionale.
A darne comunicazione è l’assessore al Turismo Giuseppe Pluchinotta a seguito del placet di Tommaso Dragotto, Presidente dell’omonima Fondazione, per l’esposizione della prestigiosa collezione.
La mostra sarà ospitata presso la Pinacoteca di Ispica, al secondo piano di Palazzo Bruno. Le opere offrono un’interpretazione poetica, singolare e di sapore quasi intimista dei luoghi e dei paesaggi più significativi della Sicilia, da quelli noti ai meno conosciuti, gli stessi raccontati al mondo intero da illustri viaggiatori stranieri di fine Ottocento e primi del Novecento in quel fenomeno europeo che assunse la denominazione di “Grand Tour”.

“Questa esposizione - dichiara l’Assessore Pluchinotta - ha una grande valenza artistica e culturale ma è anche e soprattutto un veicolo di promozione turistica con i riflettori che si accendono sull’Isola in contesto nazionale ed internazionale.” E continua: “Tra i visitatori della mostra, già esposta a Roma presso il Museo di Palazzo Cipolla, anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Ringrazio fortemente il presidente dell’omonima Fondazione, Tommaso Dragotto, per averci dato questa grande opportunità, alla pari di altre grandi città italiane. Ospitare la mostra “Sicilia, il Gran Tour” ci inorgoglisce e siamo sicuri che anche ad Ispica sarà un successo”.
“Un grande evento, una mostra importante  - commenta il sindaco Pierenzo Muraglie - che  porterà sicuramente giovamento alla nostra città data l’importanza artistica e culturale”. 
“Portare la collezione Sicilia, il Grand Tour in Val di Noto è un modo per rendere omaggio alla nostra Terra” – dichiara il Presidente Tommaso Dragotto e continua “ho voluto realizzare questa collezione di straordinari dipinti per promuovere la Sicilia, isola di impareggiabile bellezza, diffondendone il suo patrimonio storico, artistico e attrattivo, recuperando e riattualizzando quell’educazione al bello propria di fine Ottocento.”

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1562774787-3-riviera.gif