Appuntamenti Avola

E' partito il pellegrinaggio da Avola all'eremo delle Milizie

In sacco a pelo

Scicli - Si tiene anche quest'anno il pellegrinaggio che da Avola porta all'eremo delle Milizie a Donnalucata. Quest'anno l'atto di fede e devozione si tiene dal 16 al 19 maggio. 

"Cominciammo in cinque a fare a piedi questo cammino a maggio del 2013, come al solito in maniera indipendente dalla scadenza della festa locale che si tiene a Scicli l’ultimo sabato di maggio.
Eravamo: Italo Benedetti, la lituana Ruta, Elisabetta Ventura, Liliana Calabrese e Ciccio Urso.
Organizzammo – e per qualche mese proponemmo – nello spazio del Forum dei pellegrini il cammino verso questo Santuario della Madonna Delle Milizie, di cui fu rettore fino alla morte il parroco Francesco Ammatuna. Quando vi arrivammo lo trovammo perfettamente restaurato al suo interno, ma senza elettricità.

E fu allora che elaborammo l'appello cher vedete, firmato da tutti noi presenti, da gente del posto che acclamava la nostra iniziativa, da turisti di passaggio che trovavano in quella nostra occasione fortunatamente aperto il Santuario.
Firmò Italo Benedetti, la scrittrice Marinella Fiume, i poeti Carmela Di Rosa e Sebastiano Artale e tanta altra bella gente.
E fu il sindaco ad ufficializzare (in un incontro che organizzammo il 26 maggio 2013 al “Museo del costume”), che un mese prima l’aveva contattato don Ignazio La China, perché giustamente interessato a quel luogo, e, bisogna dire, visto che noi già molto prima l’avevamo preavvertito del nostro cammino.
E fu in quel 26 maggio del 2013 che il Sindaco di Scicli Franco Susino si impegnò in quel nostro incontro a far riammettere l’elettricità e il contatore in quel luogo che risultava essere di proprietà del Comune.

E fu così che si arrivò a settembre di quell’anno con quanto viene descritto nell'articolo che qui riproponiamo.

Da allora c'è l'elettricità nel Santuario, ma le cose non sono cambiate di molto rispetto a come potrebbero essere in questo luogo leggendario, dove secondo la leggenda, nel 1091 apparve a cavallo con la spada in mano la Madonna e, esattamente come con l'apparizione leggendaria di San Giacomo in Spagna quattro secoli dopo, e che in entrambi in casi, sempre secondo la leggenda si favorì con queste apparizioni la riconquista cattolica del territorio che era in mano agli Arabi".
 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1562774787-3-riviera.gif