Benessere Depressione

La dieta giusta per combattere l'ansia

Per calmare l’ansia bisogna seguire un dieta ricca di alimenti che danno tranquillità

Come diceva Eduardo De Filippo, a scuola, nel lavoro e nella vita “gli esami non finiscono mai“. Un alimentazione mirata, però può aiutare a tenere a bada lo stress e la fatica e a dare sempre il meglio di se'.

E' utile eliminare dalla dieta pane, pasta, riso, dolci, quando si è attanagliati dall’ansia di fornire un buon risultato intellettuale. Il cervello consuma una grande quantità di energia per dare il meglio di sé. E le fonti più sane di combustibile celebrale sono proprio alimenti come questi, che molti non mangiano per paura di ingrassare, mentre le porzioni suggerite non vi faranno crescere neanche di un grammo.

Per calmare l’ansia bisogna seguire un dieta ricca di alimenti che danno tranquillità. Come gli asparagi il sedano, che hanno effetto sedativo; le banane, che contengono serotonina, un neurotrasmettitore a effetto tranquillizzante; la lattuga, ricca di sostanze saporifere; le cipolle con la quercetina, un antiossidante calmante.

Seguite questa la dieta che è antiansia e anche stimolante. Quando si sgobba sodo, in genere c’è poco tempo per fare ginnastica. Così l’intestino tende a impigrirsi. Per aiutarlo, è indispensabile fornirgli una buona dose di fibre indigeribili che “spazzano” l’intestino e ne agevolano le funzioni. Ne sono particolarmente ricche verdura e frutta, che, in più, contiene anche piccole quantità di zuccheri, che nutrono il cervello e lo mantengono vispo e attento.

Schema della dieta per combattere l’ansia:

Lunedì: 1380 calorie

Colazione: una spremuta di arancia, una fettina di pane integrale con un cucchiaio di ricotta.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1520323379-3-ecodep.gif

Spuntino: un cappuccino.

Pranzo: una frittata di cipolle, un insalata di soncino condita con il succo di un limone e un fio di olio, una fetta di pane, una pera.

Merenda: un kiwi

Cena: 60 g di riso all’olio e grana; polpettine vegetali con salsa piccante; insalata di cetrioli conditi con olio e aceto; 3 grissini; una mela al forno.

Prima di dormire: una camomilla.

Martedì: 1300 Calorie.

Colazione: una tazza di caffè e latte; una fettina di pancarrè abbrustolito con un cucchiaio di miele.

Spuntino: una spremuta di arancia

Pranzo: una bistecca ai ferri; insalata di lattuga al limone; una fetta di pane integrale; 5-6 ciliegie.

Merenda: una pesca.

Cena: anello di riso agli asparagi; una scaglia di parmigiano reggiano; 2-3 falde di peperoni arrosto; un fettina di pane; 3 albicocche.

Mercoledì: 1400 Calorie.

Colazione: 3 prugne secche cotte; un vasetto di yogurt magro con una punta di zucchero; un tè leggero .

Spuntino: 5-6ciliegie.

Pranzo: una trota salmonata cotta al vapore; insalata di arance condite con poco olio; 2 cucchiai di purè di patate; banane flambè con lamponi e menta.

Merenda: un tè con 3-4 biscotti frollini

Cena: pasta e fagioli; insalata mista all’olio e limone; una fettina di scamorza ai ferri; 3 grissini; ciliegie cotte.

Prima di dormire: una camomilla.

Giovedì: 1400 Calorie.

Colazione: un caffellatte; 3-4 biscotti secchi

Spuntino: una spremuta di pompelmo

Pranzo: 3 fettine di roastbeef; 2 cucchiai di patatine arrosto; insalata di finocchio con olio e limone; passato di mela cotta

Merenda: un tè al latte

Cena: tagliatelle nere con zucchine profumate; un piattino di bresaola; carote crude grattugiate all’olio e limone.

Venerdì: 1250 calorie

Colazione: una spremuta di arancia; un caffè, una brioche

Spuntino: una pesca

Pranzo: pollo arrosto; un piatto di indivia al limone, e olio; una patata lessata; una fetta di ananas

Merenda: una banana

Cena: passato di verdura con 30 grammi di riso, cipolle ripiene alla ricotta e aromi; 3 fettine di prosciutto crudo; mirtilli con due cucchiai di panna fresca

Prima di dormire: una camomilla

Sabato: 1350 Calorie

Colazione: un uovo alla coque; una fettina di pane; una tazza di te

Spuntino: una banana

Pranzo: filetti di triglie ai due sedani; due patate lessate; condite con olio e aceto; pinzimonio di verdura; una fetta di pane integrale; frutti di bosco al limone

Merenda: una mela

Cena: 60 g di pasta al pomodoro fresco; due fette di prosciutto cotto; zucchine lessate a limone; 3 nespole

Prima di dormire: una camomilla.

Domenica: 1270 calorie

Colazione: fiocchi di miglio con pere e frutti di bosco; una tazza di tè

Spuntino: un bicchiere di succo di pomodoro

Pranzo: pesce spada ai ferri; insalata di spinaci crudi al limone; una fetta di pane; una pesca

Merenda: 4-5 fragole

Cena: minestrone di verdura con 30 grammi di pasta; due cucchiai di crescenza; insalata di pomodori con olio e aceto; 2 crakers; una pera la forno.

Prima di dormire: una camomilla.

Rispettate l’orario dei pasti e non affacciatevi al frigo per vincere il languorino che vi coglie ogni volta che pensate alla prova che vi aspetta. E’ solo un languorino da….fifa e se lo confondete con fame arriverete all’esame con dieci chili in più. Piuttosto andate a fare una passeggiata. A stomaco vuoto.

Controllate la gola

Non tenete sul tavolo da lavoro merendine e dolcetti vari a cui attingere liberamente. E’ vero che i carboidrati possono aiutare il cervello, ma la quantità giusta è quella consigliata nel menù.

Bevete acqua, cole caffè, tè a litri. Migliorano la vigilanza ma attenti a non abbusarne.

Possono aumentare la sensazione di nervosismo, soprattutto se bevuti dal pomeriggio, in poi, possono far passare il sonno al momento di andare a letto. E poche ore di sonno per molte notti provocano diminuzione della memoria, stanchezza, deconcentrazione: meglio dunque bere acqua. Questa si, a volontà, per disintossicare l’organismo e mantenere la mente sveglia.