Sanità Pazienti che si credono dottori

Sette siciliani su dieci si curano su Google

I dati di una ricerca di Confindustria

In Sicilia quasi 7 cittadini su 10, il 68,3%, ha usato almeno una volta internet per avere informazioni su cure e diagnosi. Si tratta di un dato molto superiore alla media nazionale che si ferma al 57%. Ma il dato siciliano, secondo l’indagine Tech4Life, voluta da Confindustria Dispositivi Medici, Federazione di Confindustria che rappresenta le imprese dei dispositivi medici, e realizzata da Community Media Research, è superiore alla media nazionale anche per coloro che rinunciano alle cure per questioni economiche: nella nostra isola oltre il 25% dichiara di non aver potuto effettuare visite ed esami per questioni economiche contro il 17% della media nazionale.

Dall’indagine emerge anche che i cittadini della Sicilia sono i meno propensi alla prevenzione: 59,3% ha fatto esami di propria iniziativa negli ultimi 2 anni contro il 62,6% della media nazionale.

“Dobbiamo fare in modo – ha detto – ha dichiarato il Presidente di Confindustria Dispositivi Medici, Massimiliano Boggetti - che l’informazione corretta ed equilibrata sulle nuove possibilità di prevenzione e cura diventi sempre più centrale soprattutto sul web, dove le persone cercano sempre più spesso la risposta ai proprio bisogni di salute”.