Cronaca Acate

Acate, vino buono, buonissimo, anzi, stupefacente

Una maxi piantagione di droga tra i filari

Acate - I Carabinieri della Stazione di Mazzarrone «hanno arrestato nella flagranza - si legge in una nota degli stessi militari dell'Arma - il 41enne Raffaele Criscione, viticoltore del posto, poiché ritenuto responsabile di coltivazione illegale di sostanze stupefacenti».

«Al termine di una breve ma proficua attività info-investigativa - si aggiunge nella nota -, i militari hanno prima eseguito un accesso al vigneto di proprietà dell’imprenditore, ubicato in contrada Piano Stella a Mazzarrone, per poi spostarsi in un’altra fondo agricolo di proprietà dell’uomo, ubicato ad Acate, dov'è stata scoperta e sequestrata una maxi piantagione (circa 350 piante di varia metratura) coltivata e celata tra i filari del vitigno. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato relegato agli arresti domiciliari».