Cronaca Vittoria

Vittoria, sequestrata una cava abusiva

I proprietari sono stati denunciati

Vittoria - Nell'ambito dei servizi di controllo del territorio, personale del Comando di Polizia Municipale di Vittoria ha sequestrato nei giorni scorsi una discarica di inerti di circa 4000 metri quadri.
Nell'area della discarica sono stati scoperti anche una cava - priva di autorizzazioni - per il prelievo di sabbia e un immobile per civile abitazione realizzato senza permesso di costruire.
I proprietari del terreno sono stati deferiti all'autorità giudiziaria, e verranno inviate le comunicazioni agli uffici comunali per l'emissione dei provvedimenti di competenza. Verrà inoltre effettuata una segnalazione all'Ente Minerario di Catania per l'emissione della sanzione per la cava abusiva.

Nella giornata di mercoledì, gli uomini del Comando guidato da Cosimo Costa hanno effettuato un'attività di verifica all'interno del cimitero. Dalla perlustrazione minuziosa dei viali e delle aree destinate alla sosta dei veicoli siti all’esterno del cimitero non è emersa la presenza di soggetti impegnati in attività di accattonaggio o in altri comportamenti molesti (come ad esempio parcheggiatori abusivi).

Alcuni cittadini presenti hanno riferito che, soprattutto dai loculi posti all’interno dei sodalizi, frequentemente vengono trafugati portafoto, contenitori per i fiori e borchie copriviti. E' stato altresì accertato che, nella notte tra il 21 ed il 22 Maggio, ignoti hanno perpetrato effrazioni e danneggiamenti in tutte le strutture commerciali di rivendita dei fiori poste nel piazzale antistante il cimitero, e che in quattro di queste sono stati rubati apparecchiature video e altro materiale. Per tali episodi sono state raccolte le denunce di tre ditte e sono già in corso le attività di polizia giudiziaria propedeutiche alla redazione di comunicazione di notizia di reato alla Procura della Repubblica.
Nella giornata di ieri, è stata effettuata un'attività di verifica alla Villa comunale, al fine di accertare eventuali problematiche relative alla legalità e alla sicurezza.

La perlustrazione minuziosa dei viali e delle aree destinate alle installazioni ludiche e a quelle ginniche ha permesso di escludere la presenza di soggetti impegnati in comportamenti pericolosi o molesti nei confronti dei cittadini presenti. In alcune zone sono state riscontrate anomalie e criticità, che sono state segnalate agli uffici comunali competenti, affinché provvedano ad eliminarle. Nella stessa giornata, il personale dell'Annona ha sanzionato un ambulante che occupava un ampio spazio all'incrocio tra via Rattazzi e via La Marmora. Il commerciante è stato sanzionato (per un ammontare complessivo di 530 euro) perché in possesso di una SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) scaduta, per sosta oltre il tempo massimo consentito dalla legge (due ore) e per occupazione del suolo pubblico. L'ambulante è stato altresì diffidato a lasciare il luogo.