Giudiziaria Siracusa

Quelle opere sono false! E la mostra viene chiusa. Accade in Ortigia

Due sculture di Giacometti

Siracusa - Chiusa al pubblico per falso la mostra "Ciclopica" in Ortigia a Siracusa.

I carabinieri hanno sequetrato la mostra che ospita opere dall’età greca a Picasso, allestita tra le sale dell’ex convento di San Francesco d’Assisi a Ortigia.

Due le sculture non autentiche di Alberto Giacometti - esponente del Surrealismo-, secondo i militari del nucleo tutela patrimonio culturale, che peraltro ha sede proprio a Siracusa.

I carabinieri stanno lavorando in collaborazione con la “Fondazione Giacometti”, che ha sede a Parigi, e proprio avvalendosi degli archivi dell’ente parigino hanno raccolto quelli che sarebbero inequivocabili indizi in ordine alla presunta falsità delle due opere di arte contemporanea esposte: le sculture in bronzo “Nudo in piedi” e “Donna che cammina”.

Entrambe sono risultate “copie illegali con firma falsificata, non corrispondenti a quelle presenti nelle edizioni autorizzate”. Le sculture in sequestro, affidate in custodia giudiziale presso l’area espositiva, sono a disposizione della procura della repubblica presso il tribunale di Siracusa. La mostra è stata chiusa al pubblico.