Attualità Marzamemi

Gianfranco, Marzamemi e il web

Instancabile tessitore di rapporti, gestisce 200 mila follower per conto di 60 aziende

Marzamemi - Il titolare del negozietto che vende i ricordi di Marzamemi non alza nemmeno la visiera del cappello di paglia dalla punta del naso. Per un imperscrutabile sesto senso sa che a passargli è Gianfranco e lo appella con un misterioso nomignolo: “Serietà”.
Gianfranco Maria Scrofano, 34 anni, di Pachino, distribuisce “ola” per le viuzze di Marzamemi, dove tutti lo conoscono e lo riconoscono.
E’ l’uomo della pubblicità. Quella dei 6x3, dei pannelli che informano i turisti su dove andare a mangiare e a dormire, ed è anche l’uomo del web.
Gestisce 60 profili Facebook e social, per un totale di 200 mila follower di attività commerciali della punta più a sud d’Italia.
Nel 2015, insieme a un amico, ha dato vita a "Sicilia.uno", creando app per Apple e Android per città turistiche, indicando dove dormire, dove mangiare e fare shopping, quindi ha gestito le pagine social dell'Infiorata di Noto, inventando il contest Infiorata 2.0.

E dire che che il mare, il clima, il paesaggio indurrebbero a ritmi lenti. “Lavoro sempre, anche la domenica”, esordisce a chi gli chiede un appuntamento. Ma Gianfranco è frenetico, entusiasta, voglioso di promuovere il territorio.
Lo fa con consapevolezza e forse incoscienza. Crea reti, cuce rapporti, instaura relazioni, veicola informazioni. Facile promuovere Marzamemi… Parrebbe facile! Ma non lo è. Perché per quanto il borgo dei pescatori sia meta di troupe cinematografiche e televisive, serve chi riesca a creare economia nei mesi morti dell’anno, a determinare presenze di qualità, a innalzare il prodotto interno lordo di quel triangolo che comprende Portopalo di Capo Passero, Marzamemi e Pachino.
Triangolo d’oro, di pomodorino, vini e turismo, ma non sempre capace di fare sistema.
Gianfranco il mestiere se lo è inventato. Forse rubando dai pescatori che cuciono e riparano reti. In silenzio, aspettando la risacca.