Attualità Scicli

La passeggiata al cimitero di Scicli

La prima volta nel ragusano

Scicli - È stata un grande successo la passeggiata al Cimitero Monumentale di Scicli organizzata dall’Associazione Culturale Tanit Scicli e svoltasi lo scorso sabato 25 maggio.
Il percorso, primo di questo genere in provincia di Ragusa, è stata ideato e promosso dall’associazione sciclitana e messo a punto dopo due anni di ricerche archivistiche e sul campo, volte alla creazione di un percorso pieno di sorprese tra monumenti ottocenteschi e novecenteschi intrisi di simbolismo e cappelle gentilizie custodi di personaggi che hanno fatto la storia della nostra città.

Le famiglie Mormino, Emmolo, Spadaro, Bonelli, Penna, Cartia, Favacchio, Peralta, Pluchinotta, Cataudella, Betto, personaggi come i Canonici Carpentieri e Carnemolla, il compositore Federico Borrometi, gli artisti Pietro e Bartolomeo Militello, il Carabiniere Vincenzo Garofalo sono stati raccontati e narrati, cogliendone contemporaneamente il lato umano e l’opera in vita.

Un viaggio nel passato e nell’arte assolutamente inedito ed emozionante, inserito nel calendario regionale dei Cammini Sacri di Vie Sacre Sicilia, che ha appassionato i visitatori, così stupiti di scoprire un tesoro nascosto e sottovalutato di Scicli, ricco di meraviglie architettoniche, nel quale si incontrano arte, spiritualità, storia della città e dei rapporti umani e sociali fra ottocento e novecento: specchio di un’epoca solo in apparenza scomparsa ma capace di riflettersi ancora forte sulla vita presente.

La visita al Cimitero Monumentale sarà sicuramente replicata la prossima estate: il calendario dei Venerdì di Tanit, infatti, sta per essere ultimato e reso noto a breve. Nel frattempo, i seguaci della dea Tanit danno appuntamento al prossimo cammino sacro, in programma il 15 giugno prossimo alle ore 10.00: Sulle Orme di Maria a Scicli sarà infatti il viaggio proposto per scoprire la sublimazione in arte della grande devozione mariana della nostra città. Una nuova avventura alla scoperta della storia e della bellezza di Scicli.