Benessere Eritema

Dieta anti zanzare per tenerle lontane: cosa mangiare

I cibi sì e i cibi no

E' sera. Ci stiamo godendo un po' di frescura dopo l'afa del giorno. Magari stiamo leggendo il nostro libro preferito o abbiamo appena finito di vedere la serie tv che cercavamo da tempo. Si è fatto tardi. E’ ora di andare a letto. Stiamo per prendere sonno quando un ronzio fastidioso sibila alle nostre orecchie. L'ospite sgradito ha fatto il suo ingresso: si prospetta una notte di battaglia. I segni sono inconfutabili: c'è una zanzara nella stanza.

Con l'estate arriva puntuale il ronzio petulante di questi insetti. Per evitare le levatacce a cui ci costringono, un aiuto potrebbe venire anche dalla dieta.

Gli alimenti che ci difendono dalle zanzare
Uno degli alimenti che può difenderci dalle zanzare è sicuramente il pompelmo. Sia che lo si mangi al naturale oppure con una spremuta, ci protegge in quanto contiene il nootkatone, una sostanza che ha un effetto insetticida. Da segnalare anche il peperoncino, per gli effetti che induce nell'odore del sudore anche dopo averne assunto una piccola quantità. Sempre impiegato a questo scopo troviamo l'aglio, che a quanto pare riuscirebbe a tenere lontani anche questi insetti, oltre che i vampiri. Il merito va ricercato nell'allicina, un principio attivo che si trova in questo alimento che riesce a rendere acre sia il sapore della pelle che della sudorazione, rendendola quindi poco appetibile alle zanzare. Tra i cibi antizanzare annoveriamo anche il basilico, la lavanda, la menta, il pepe nero. Sì anche alla Crusca e germe di grano: contengono vitamina B1, sono ottimi alleati contro le zanzare. Utili allo scopo anche gli alimenti con vitamine del gruppo B (B1 e B6) e vitamina C che hanno il potere di alterare il sudore e renderci meno appetibili.

Cosa attira le zanzare
Ad attirarle è il sovrappeso, questo perchè le persone che lo sono emettono molta anidride carbonica. Risultano a rischio anche gli sportivi perché producono acido lattico, acido urico e ammoniaca che eliminano con la sudorazione. Inoltre prediligono chi ha una temperatura corporea più alta della norma, ad esempio le donne incinte e chi presenta livelli elevati di colesterolo nel sangue.

Cibi da evitare in quanto attira zanzare
La birra aumenta di molto le possiblità di essere punti. Ancora non sono note le ragioni che ci rendono più appetibili a questi insetti se beviamo questa bevanda. Anche le banane, l'avocado e le patate incrementando la produzione di acido lattico sono da evitare. Anche il sodio contenuto ad esempio negli snack, i formaggi e i prodotti caseari in generale vanno evitati in quanto aumentano la produzione di acido lattico. L'aroma dei prodotti dolci e zuccherini sembra andare particolarmente a genio a queti insetti, quindi sarebbero da evitare.