Attualità Meteo

Weekend con temperature in calo, ma arriva il caldo del Sahara

Ma oggi in Sicilia si cono comunque 39 gradi

Fermo restando che oggi in Sicilia ci sono comunque 39 gradi all'ombra, al Nord spiccata instabilità con elevata probabilità di acquazzoni e temporali sparsi, non solo sulle Alpi ma anche su Valpadana e litorali. Temperature in calo, massime tra 24 e 28. Al Centro piovaschi mattutini in Toscana, temporali pomeridiani lungo la dorsale appenninica. Temperature in lieve calo, massime tra 27 e 31. Al Sud condizioni di tempo stabile e soleggiato con caldo intenso e solo qualche velatura di passaggio. Temperature stazionarie, massime tra 31 e 35, punte di 38 nelle pianure interne.

Domenica 23 giugno al Nord ampio soleggiamento mattutino, più nubi tra il pomeriggio e la serata su Alpi e Prealpi ma senza fenomeni. Temperature in aumento, massime tra 26 e 30. Al Centro prevale il bel tempo, salvo addensamenti mattutini sulla fascia adriatica e occasionali rovesci pomeridiani sull'Appennino. Temperature in calo, massime tra 26 e 30. Al Sud nubi al mattino sull'alta Puglia adriatica, prevalente bel tempo altrove; nel pomeriggio isolati rovesci sulle aree interne. Temperature in deciso calo, massime tra 28 e 33.

Lunedì 24 giugno al Nord condizioni prevalentemente soleggiate, salvo qualche nube pomeridiana su Alpi e Prealpi e innocue velature di passaggio. Temperature in aumento con massime tra 28 e 32. Al Centro poche nubi di passaggio in un contesto stabile, tipicamente estivo e ovunque soleggiato. Temperature in aumento, massime tra 28 e 32. Al Sud tempo stabile e soleggiato al mattino, nuvolosità cumuliforme e locali rovesci in sviluppo su Appennino, Murge e Puglia Ionica nel pomeriggio. Temperature in diminuzione, massime tra 27 e 31.

Una seconda ondata di calore è invece attesa dall'inizio della prossima settimana, a causa, sottolineano gli esperti di 3bmeteo.com, di una bolla di aria molto calda in risalita dal Sahara algerino verso l’Europa centro-occidentale: passerà anche sull'Italia centro-settentrionale, con conseguente sensibile aumento delle temperature. Le regioni italiane più direttamente coinvolte risulteranno la Sardegna e le regioni del Centronord, specie tirreniche, dove prevarrà il sole. Inizialmente più "freschi" invece il versante adriatico e il Sud, dove sono previsti temporali pomeridiani sulle zone di montagna. Nella prima parte della settimana i valori termici potrebbero anche raggiungere punte di 35/38 gradi su Pianura Padana occidentale ed Emilia Romagna, 34/37 sulle centrali tirreniche, valori inferiori su adriatiche e Sud. L’afa, concludono i meteorologi di 3bmeteo.com, è prevista in aumento inoltre sui grandi centri urbani e sulle coste, specie tirreniche.