Benessere Diete veloci

Dieta del riso e tonno

Una dieta divisa in due fasi

Come si può intuire dal nome, la dieta del riso e del tonno è un regime alimentare basato sull’assunzione di questi due alimenti. E’ una dieta molto semplice da realizzare e alla portata di tutti visto che sono due alimenti facilmente reperibili.

Grazie alla composizione di nutrienti, il riso è un alimento ideale per chi vuole seguire una dieta ipocalorica, è costituito quasi interamente da carboidrati e ha un bassissimo contenuto di grassi. E’ inoltre ricco di vitamine e sali minerali come fosforo, potassio e calcio.

Il tonno (al naturale) è ricco di Omega 3, aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo e a contrastare l’ipertensione, è inoltre ricco di iodio, fosforo, potassio e vitamina B.

La dieta del riso e tonno ci permetterà di perdere circa 3 o 4 kg in una settimana, ovviamente terminata la dieta dovrete seguire un’alimentazione sana ed equilibrata altrimenti rischierete di riprendere i kg persi.

Come funziona la dieta del riso e tonno?

La dieta viene divisa in due fasi, la prima fase dura 3 giorni ed è detta fase disintossicante, dovrete seguire questo menù per 3 giorni, dopodiché procederemo con la seconda fase di mantenimento che durerà 4 giorni.

Fasi della dieta del riso e tonno

Prima fase della dieta del riso e tonno

Colazione: una tazza di tè o caffè, due fette biscottate integrali con poca marmellata.

Spuntino: uno yogurt magro con cereali integrali.

Pranzo: 100 g di riso basmati con una scatola di tonno al naturale, tutto condito con olio a crudo. Un frutto.

Merenda: una spremuta di arance oppure un frutto.

Cena: 100 g di riso basmati con una scatola di tonno al naturale, tutto condito con olio a crudo. Un frutto.

Seconda fase

Nella seconda fase della dieta del tonno e riso, la colazione e gli spuntini rimangono cosi come sono. Durante i pasti potete aggiungere a scelta del formaggio fresco (come la ricotta) o del pesce magro (come il merluzzo, il salmone, l’orata) o carne bianca (pollo, tacchino o coniglio). Iniziate ad aggiungere anche una porzione di verdure, da evitare le patate. Anche in questo caso cercate di preferire cotture sane come la griglia o il vapore.