Benessere Diete estive

Dieta del gelato

Il menu settimanale

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/26-06-2019/dieta-gelato-500.jpg Dieta del gelato

Dieta del gelato non è un controsenso, né un ossimoro e neppure una battuta spiritosa. Dimagrire mangiando gelato è davvero possibile e adesso lo certifica anche un nutrizionista d’eccezione come Pietro Migliaccio, presidente della Società italiana di alimentazione che, per l’Istituto del gelato, ha stilato una dieta settimanale che vede protagonista questo goloso e fresco alimento, amico dell’estate e, adesso, anche della linea. Ecco a voi la dieta del gelato.

Dieta del gelato: indicazioni generali
La dieta del gelato è indicata a tutti per perdere peso (tranne naturalmente ai diabetici) e si può seguire da una a due settimane. E’ adatta per donne ed uomini dai 16 ai 70 anni. Si tratta di una dieta settimanale ipocalorica che consente di assumere circa1100/1200 kcal al giorno.

LUNEDI
Colazione
Un bicchiere di latte 1,8% (parzialmente scremato), caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.

Metà mattina
Due albicocche o un succo di frutta.

Pranzo
Un gelato confezionato del tipo biscotto o cornetto; oppure cocomero g 400 o una pesca.

https://immagini.ragusanews.com//immagini_banner/1669304194-3-coop.gif

Pomeriggio
Un ghiacciolo.

Cena Secondo piatto: bresaola g 80; Contorno: rughetta, quantità a piacere; Olio: un cucchiaino extravergine di oliva; Pane: g 40 o un pacchetto di crackers da g 25.

https://immagini.ragusanews.com//immagini_banner/1669304194-3-coop.gif

MARTEDI

Colazione
Uno yogurt da g 125 anche alla frutta da latte parzialmente scremato; g 20 di cereali.

Metà mattina Una banana o una pesca

Pranzo
Coppa di macedonia con gelato alla crema e/o con panna; una, due cialde.
Pomeriggio Un Frozen yogurt piccolo alla frutta.

Cena
Pesce arrosto con patate: un’orata o una spigola o un rombo con g 200 di patate; Condimento e spezie secondo i propri gusti.

MERCOLEDI
Colazione
Un bicchiere di latte 1,8% (parzialmente scremato), caffè a piacere, tre biscotti (g 30 circa).

Metà mattina 200 gr di ananas o una pesca.

Pranzo Prosciutto e melone: prosciutto crudo g 80, melone g 500; pane g 40 o un pacchetto di crackers da g 25.

Pomeriggio Due bon bon.

Cena Una coppa di gelato con due cialde. Più tardi: un frullato preparato con latte 1,8% (parzialmente scremato) e g 250 di frutta fresca di stagione.

GIOVEDI

Colazione
Un succo di frutta ed una tra le vostre merendine preferite.

Metà mattina una pera o una pesca.

Pranzo Un cono di gelato artigianale secondo i gusti ed i desideri di ciascuno, anche con panna.

Pomeriggio Un pacchetto di crackers da g 25 o g 200 di ciliege.

Cena Secondo piatto: una coscia di pollo con sovraccoscia senza pelle; Contorno: insalata o melanzane, quantità a piacere; Condimento: due cucchiaini di olio extravergine di oliva; Pane: g 40; Un ghiacciolo.

VENERDI

Colazione
Un the freddo e tre biscotti (g 30 circa).

Metà mattina Un succo di frutta.

Pranzo
una granita di caffè con panna; due cialde

Pomeriggio
Melone g 200 o g 400 di cocomero.

Cena
Insalata caprese: mozzarella light g 60; pomodori, quantità a piacere; Condimento: due cucchiaini di olio, basilico ed altre spezie a piacere; pane: g 40.

SABATO

Colazione
Un cappuccino ed una brioche.

Pranzo
Due pomodori con il riso, cucinati secondo le proprie abitudini; Un’insalata verde mista condita con un cucchiaino di olio.

Pomeriggio
Un frozen yogurt piccolo alla frutta o una granita al limone.

Cena (casa o ristorante) Una porzione di spaghetti alle vongole o di risotto alla pescatora; un semifreddo.

DOMENICA

Colazione
Un bicchiere di latte 1,8% (parzialmente scremato) con quattro fette biscottate e due cucchiaini di marmellata.

Pranzo
Primo piatto: una porzione di insalata di riso o di pasta fredda. Frutta: cocomero g 400 o melone g 200; un sorbetto al limone.

Pomeriggio Un cono di gelato artigianale alla frutta.

Cena
Secondo piatto: un hamburger; Contorno: insalata o peperoni a piacere; Condimento per il contorno: un cucchiaino di olio extravergine di oliva; Pane: g 40.


© Riproduzione riservata