Benessere Ricetta

Gelo d'anguria, o gelo di mellone

Un dessert molto fresco

Il gelo di anguria è un dolce al cucchiaio fresco, che fa parte della pasticceria Siciliana. E’ un dessert delicato e leggero che si prepara principalmente in estate. Forse fu inventato durante la dominazione araba in Sicilia o sul finire del Basso Medioevo della popolazione arbëreshë albanese che si insediò nell’entroterra palermitano. Questo gelo di anguria è molto popolare proprio a Palermo, dove viene chiamato spesso “gelo di mellone” per via di una italianizzazione del termine dialettale “muluni". 

Nel capoluogo siciliano il gelo di anguria è il dolce tradizionale che si prepara durate il Festino di Santa Rosalia, la patrona della città, ed è il re incontrastato delle grandi tavolate di famiglia a Ferragosto. Della ricetta originale ne esistono diverse versioni. Per prepararlo bastano pochi ingredienti, la polpa di una anguria matura, l’amido di mais e lo zucchero. Poi ci sono varie versioni del gelo di anguria, a seconda della famiglia o del paese in viene preparato. In Sicilia, il gelo di anguria, viene aromatizzato anche con i fiori di gelsomino che lo rendono ancora più profumato ma se non riuscite a trovarli potete ometterli senza problemi. Se volete rendere il gelo ancora più goloso si unite il cioccolato. Infine, se preferite, potete servire il gelo di anguria con una spolverata di granella di pistacchi o cannella.

Io vi darò il procedimento del gelo di anguria classico, a voi la scelta di come servirlo per conquistare a tavola, i vostri ospiti.

Gli ingredienti per preparare il gelo di anguria per 8 stampini

Un litro di succo di anguria

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1568098003-3-tumino.jpg

100-200 g di zucchero (in base alla dolcezza naturale del succo)

90 g di amido per dolci

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1492239221-3-ecodep.gif

Cannella in polvere q.b.

Pistacchi tritati q.b.

8 fiori di gelsomino

Procedimento per il gelo

Dividere in due l’anguria, estraete la polpa e passatela in un mixer. Filtrate la polpa con un passino fino ad estrarne un litro di succo. Filtrare il succo per eliminare i semi e versatelo poco per volta in una pentola, mescolandolo all'amido precedentemente setacciato.

Unire al composto lo zucchero e i fiori di gelsomino. Mescolate per bene e riponete la pentola sul fuoco. Fate cuocere a fiamma moderata e mescolate con cura fino a quando il gelo di anguria non si sarà fatto vischioso a sufficienza e avrà assunto un colorito intenso (10-20 minuti).

Trascorso questo tempo, rimuovete i fiori di gelsomino. Togliete il gelo dal fuoco e mettetelo a raffreddare in un altro recipiente. Quando sarà diventato sufficientemente tiepido, versate il tutto in alcune coppette o stampini. Fare raffreddare il gelo di anguria in frigorifero per il tempo necessario affinché assuma più o meno la consistenza di un budino ed infine, guarnire con una spolverata di cannella, e la granella di pistacchio prima di servire.

Buon appetito.