Benessere Prova costume

Dieta ipocalorica da 1200 calorie: come perdere fino a 3kg a settimana

Il menu settimanale

Se avete fretta di perdere quei chili di troppo accumulati durante i mesi invernali, magari perché ve l’ha suggerito il vostro dottore, o è solo il desiderio di sentirsi al meglio durante la prova costume, seguire la dieta dalle 1200 calorie potrà aiutarvi a raggiungere i vostri obiettivi. Oggigiorno, soprattutto grazie ad internet, ci è data la possibilità di trovare una moltitudine di diete, alcune delle quali possono risultare troppo restrittive e complicate, ed è per questo che la dieta dalle 1200 calorie offre un’alternativa sicuramente più tradizionale, oltre che più semplice da seguire. Gestire un regime alimentare ipocalorico, infatti, non risulta complicato se si includono cibi salutari e pieni di nutrienti essenziali, il che in realtà è una vera e propria necessità, in quanto 1200 calorie non offrono possibilità di sgarrare e inserire alimenti considerati non totalmente sani. Attenersi ad una dieta che prevede l’assunzione di così poche calorie può sembrare molto difficile e fisicamente estenuante, ed è per questo che bisogna scegliere cibi con un apporto calorico minimo, frutta e verdura che contengano molta fibra, prodotti integrali e fonti di proteine magre, così facendo il corpo rimarrà costantemente energizzato e voi sorpresi di quanto possano risultare appaganti 1200 calorie.

Dieta 1200 calorie: come funziona
Prima di cominciare una dieta a basso contenuto calorico, è sempre una buona idea consultare un dottore per degli esami fisici, specialmente se avete patologie inerenti al colesterolo e alla pressione alta. Anche alle donne incinte o che allattano al seno è altamente sconsigliato seguire una dieta di sole 1200 calorie. Uno dei principali aspetti positivi di questo schema alimentare è che il dimagrimento è assicurato. La regola generale, infatti, ci dice che se si assumono meno calorie di quante ne si brucino, l’organismo andrà a soddisfare la richiesta di energia servendosi del grasso, il che logicamente porta alla tanto agognata perdita di peso. Si consiglia, in ogni caso, di fare particolare attenzione sulle dosi e di non scendere sotto le 1200 calorie, poiché a quel punto sarebbe sostanzialmente impossibile ricevere tutti i nutrienti necessari al nostro corpo quali calcio, magnesio e proteine. A proposito di quest’ultime, cercate di ottenerne il più possibile, in modo da non perdere massa muscolare assieme a quella grassa, che tra l’altro porterebbe solo al rallentamento del vostro metabolismo per poi farvi riprendere tutti i chili persi fino a quel punto. Come sempre, associare l’esercizio fisico alla dieta va sempre a nostro favore. Questo tipo di dieta, inoltre, è specialmente efficace per le donne sopra i 50 che generalmente svolgono una vita piuttosto sedentaria.

Come gestire la fame durante la dieta
Il cibo è energia, è risaputo, ma spesso il motivo per il quale mangiamo è molto lontano dal semplice “avere appetito”. Molti di noi infatti si rimpinzano per nervosismo, per noia, o magari anche solo perché in casa c’è qualcosa di così buono che non riusciamo proprio a farne a meno. Alle volte poi, mangiamo semplicemente perché il cibo è davanti ai nostri occhi e, senza però nessun motivo apparente, lo mangiamo più come fosse un’abitudine che una vera e propria necessità. Alcuni giustificano questo tipo di atteggiamenti nei confronti del cibo definendoli più che altro come degli innocenti spuntini, ma in realtà si tratta più che altro di cattive abitudini che possono giocare a nostro sfavore, specie con questo tipo di regime alimentare ipocalorico. In realtà, non c’è nulla di sbagliato nello spuntino in sé, anzi, la cosa più difficile da fare durante una dieta di 1200 calorie è proprio quella di resistere e non perdere la determinazione, ed è qui che gli spuntini ci possono venire in aiuto. Uno dei modi di combattere la fame è appunto quello di concedersi uno snack tra un pasto e l’altro, ma sempre rispettando le regole designate dalla dieta. Da prediligere sono verdura e frutta con alto contenuto di liquidi, come l’anguria o il pompelmo, che sono in grado di dare quella sensazione di pienezza che aiuta a limitare l’apporto calorico generale. Anche l’idratazione è molto importante, non solo per potenziare gli effetti della dieta, ma anche per anticipare e prevenire la sensazione di appetito. Capita che le persone mangino perché in realtà sono assetate, un consiglio è quello di bere prima, aspettare qualche minuto, e poi se si è ancora affamati allora fare un piccolo snack.

Cosa mangiare e non durante una dieta ipocalorica
Dato che andiamo a ridurre nettamente nostro apporto calorico quotidiano, dobbiamo fare in modo di assumere tutti i nutrienti necessari, vediamo insieme cosa è consigliato mangiare e cosa è meglio evitare durante una dieta ipocalorica di 1200 calorie.

Frutta e verdura
Come già precisato, la frutta e la verdura sono alimenti molto importanti, poiché offrono meno calorie e grasso e più nutrienti e fibre.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1568098003-3-tumino.jpg

Proteine e formaggi magri
Questo tipo di alimenti a basso contenuto di grassi, come pollame, pesce e ricotta, aiuta ad eliminare le calorie extra e allo stesso tempo supportare l’organismo dandogli il fabbisogno proteico quotidiano di cui ha bisogno.

Prodotti integrali
I carboidrati non sono totalmente da escludere, poiché dopotutto il nostro corpo ne ha comunque necessità, ma scegliere di comprare prodotti integrali, significa scegliere di ottenere più nutrienti e meno calorie.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1568098003-3-tumino.jpg

Erbe e spezie
Usatele per dare un po’ di sapore in più agli alimenti senza aggiungere grassi o calorie.

Cibi ricchi di grasso e di zuccheri
Consumare troppo olio, burro, zucchero, formaggio e carne grassa è uno dei modi per sabotare in un attimo sia se stessi che il proprio obiettivo di dimagrire. Lo stesso vale per le bevande gassate, che aggiungono un significativo apporto di calorie in maniera repentina. Ovviamente, se volete, al posto di caramelle e patatine fritte, potete mangiare snack più salutare come il cioccolato fondente o concedervi un bicchiere di vino rosso, che contiene antiossidanti, quindi potrebbe essere una buona alternativa.

Esempio di dieta da 1200 Kcal
Teniamo a ricordare che si tratta solo di un esempio di dieta e che 1200 kcal possono andare bene per alcuni, mentre per altri possono risultare pochi, quindi rivolgetevi prima ad un dietologo o un nutrizionista.
Giorno 1

Colazione: latte parzialmente scremato, 3 fette biscottate integrali

Spuntino: 2 quadratini di cioccolato fondente 85%

Pranzo: 80 grammi di riso integrale in bianco con olio evo (massimo 10 grammi), 100 grammi di bresaola e 100 grammi di carote crude

Spuntino: 1 mela o 1 pompelmo

Cena: 50 grammi di pane integrale, 80 grammi di petto di pollo e 150 grammi di scarole lesse

Giorno 2

Colazione: 10 mandorle oppure 15 nocciole o pistacchi

Spuntino: 150 grammi di fragole

Pranzo: 70 grammi di riso basmati con 50 grammi di zucchine, 100 grammi di melanzane grigliate

Spuntino: un frutto a piacere

Cena: 50 grammi di pane integrale 150 grammi di orata lessa e 200 grammi di lattuga o insalata di altro tipo
Giorno 3

Colazione: caffelatte scremato con 30 grammi di muesli

Spuntino: 1 yogurt greco bianco intero

Pranzo: 50 grammi di pasta con 60 grammi di pomodorini freschi, 100 grammi di fagiolini lessi

Spuntino: spremuta con 4 fette biscottate

Cena: 50 grammi di pane integrale con 70 grammi di hamburger di tacchino e 150 grammi di pomodori all’insalata

Giorno 4

Colazione: 3 fette biscottate con un velo di marmellata a piacere

Spuntino: 1 mela o fetta di anguria

Pranzo: 70 grammi di riso integrale condito in bianco con 150 grammi di spinaci

Spuntino: yogurt bianco con un quadratino di cioccolato fondente 85%

Cena: 150 grammi di sgombro al naturale con 200 grammi di lattuga

Giorno 5

Colazione: 3 fette biscottate con 1 tazza di caffè e marmellata

Spuntino: 2 quadratini di cioccolato fondente 85%

Pranzo: 50 grammi di pasta con 2 cucchiai di ceci, 100 grammi di orata lessa e 70 grammi di pomodori all’insalata

Spuntino: yogurt magro con frutto

Cena: 50 grammi di pane integrale con 100 grammi di petto di tacchino e 200 grammi di melanzane alla griglia o stufate

Giorno 6

Colazione: 3 fette biscottate con una mela, 1 tazza di caffè

Spuntino: 1 yogurt greco bianco intero con pompelmo

Pranzo: 150 grammi di manzo taglio magro

Spuntino: 10 mandorle o 15 nocciole

Cena: pizza o panino, in alternativa 150 grammi di carne (pollo, tacchino, manzo) con 200 grammi di verdure

Giorno 7

Colazione: 125 grammi di yogurt alla frutta, 1 tazza di caffè

Spuntino: 1 mela e 10 mandorle

Pranzo: 100 grammi di pasta al sugo di carne, secondo piatto e verdura libera

Spuntino: 3 noci o 5 olive verdi o 50g di cocco

Cena: 150 grammi di petto di tacchino o pollo con 200 grammi di lattuga o insalata di altro tipo
Se seguita con cura, questa dieta vi farà ottenere i benefici che promette, ma soprattutto in tempi brevi. Per un successo a lungo termine, questa dieta richiede cambiamenti del proprio stile di vita e, ovviamente, esercizio fisico. Dopo aver perso peso, il corpo ha bisogno di meno calorie, il che implica il non poter assolutamente tornare a mangiare porzioni esagerate come ipoteticamente facevate prima di cominciare la dieta.