Attualità Ragusa

Il mal di pancia di Ciccio Sultano. Lascia le Soste di Ulisse

Deve internazionalizzare il suo brand

Ciccio Sultano lascia le Soste di Ulisse, l'associazione fondanta nel 2002, che raggruppa tra i cuochi, i ristoratori e gli albergatori migliori della Sicilia.

"Mi sto dedicando all'internazionalizzazione del mio brand. Con 4, 5 punti ristoro da gestire, è impossibile dedicare tempo anche all'associazione. E io non voglio essere solo un nome scritto su una guida, ma anche un socio attivo e propositivo per questa associazione che reputo molto importante", dichiara  lo chef bistellato de Il Duomo di Ragusa a Cronache di Gusto. 

 "Non è una scelta definitiva - spiega Sultano - ma un arrivederci. Una pausa da Le Soste di due, tre anni. Poi ci rivedremo sicuramente".

Sultano era stato presidente de Le Soste fino alla fine del 2017.

“Dispiace molto a me e a tutti gli associati de Le Soste di Ulisse perdere un socio storico come Ciccio Sultano con il suo ristorante Duomo a Ragusa Ibla - spiega Pino Cuttaia, attuale presidente delle Soste - Rispettiamo le sue motivazioni e gli auguriamo tutto il meglio. L’associazione, con i suoi 46 associati ad oggi, porterà avanti con impegno il suo programma di valorizzazione dell’immenso patrimonio della Sicilia e resterà sempre disponibile a valutare richieste e ad accogliere nuovi soci e partner in campo enogastronomico e dell’hôtellerie nei territori più suggestivi dell’Isola. Ristoranti gourmet, charming hotel, cantine e pasticcerie storiche come ambasciatrici delle eccellenze siciliane”.