Giudiziaria Gela

Lucauto comprava le giocate al Lotto vincenti per riciclare

Il rapporto con Banca Nuova

Gela - La famiaglia Luca di Gela aveva l'abbonamento con la ruota della fortuna. Vinceva sempre al Lotto. Non perchè baciata dala Dea bendata ma perchè acquistata le schedine vincenti al Lotto, pagando ricevitoria, fortunato scommettitore, e avendo csì in cambio un titolo credibile per giustificare soldi piovuto dal cielo, che in realtà erano frutto di riciclaggio del clan Rinzivillo. 

I soldi venivano ricilati attraverso funzionari compiacenti di Banca Nuova. 

Il lotto e i Gratta e Vinci potrebbero essere stati usati dalla famiglia Luca come lavatrici. Con la complicità del titolare della ricevitoria - oggi indagato - gli imprenditori sarebbero riusciti a intercettare le schedine vincenti per poi comprarle con un sovrapprezzo. Un piccolo sacrificio che avrebbe lasciato tutti soddisfatti, dando ai Luca modo di giustificare somme di denaro altrimenti sospette. Specialmente se possedute in contanti. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1565770272-3-riviera-cafiso.gif