Attualità Modica

Anna, quella bara bianca coi cuori rossi

Aveva 18 anni

Modica - L'oratorio Salesiano San Domenico Savio di Modica è diventatao la casa dove raccogliere il dolore ieri pomeriggio. Il luogo in cui stare accanto a papà Giorgio, a mamma Loredana, alla figlioletta di 12 anni. 

Anna Maria Linguanti aveva 18 anni, è morta sabato sera per un aneurisma. La giovane si trovava a casa con la famiglia e si apprestava a festeggiare il diploma appena conseguito con cento centesimi. Si è accasciata a terra ed è spirata.

Anna era un’animatrice della struttura religiosa di via Don Bosco e del grest di Mgs Sicilia, dove con il suo altruismo era diventata un punto di riferimento per tantissimi giovani della città. Tutti erano alla ricerca di una parola di Anna Maria, della sua gioia e della sua solarità. L’altruismo personificato.

Brillante, sempre disponibile con tutti e con un’allegria coinvolgente anche a scuola, si stava preparando per intraprendere la Facoltà di Scienze dell’educazione dell’Università di Palermo. Il 23 luglio, oggi, avrebbe dovuto sostenere gli esami di guida della patente. 

La Messa è stata celebrata da monsignor Rosario Gisana, vescovo di Piazza Armerina, modicano di origine e amico di famiglia: "La porteremo sempre nei nostri cuori, con lo stesso amore e affetto che lei ci ha dato".

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1568098003-3-tumino.jpg

Don Antonio Aprile, il diacono che da anni presta il suo servizio pastorale nella parrocchia di Maria Ausiliatrice, si è detto "costernato, non riesco nemmeno a rendermi conto di come possa essere successo. Anna Maria era una ragazza dolcissima, attenta, partecipe, rispettosa di tutti, anche dei più piccoli e degli anziani: prezioso il suo contributo in parrocchia e in oratorio". Rosetta, sorella del Servo di Dio Nino Baglieri: "Una ragazza splendida, con un cuore semplice e buono, pronta a donarsi sempre".