Cronaca Vittoria

Vittoria, Gela, Catania, il triangolo della droga

Ai domiciliari Emanuele Iapichello, 51 anni, ed il vittoriese Salvatore “Maurizio” Raniolo, 43 anni

Vittoria - I carabinieri di Gela hanno eseguito 16 misure cautelari ed una ventina di perquisizioni nei confronti di persone ritenute appartenenti ad un’associazione a delinquere dedita allo spaccio di cocaina, hashish e marjuana. L’operazione Boomerang, coordinata dalla Dda nissena, ha visto l’impiego di oltre 90 carabinieri nelle province di Caltanissetta, Milano, Treviso, Siracusa, Agrigento, Ragusa.

Nell’indagine, i militari hanno ricostruito i canali di ingresso dello stupefacente a Gela per un giro di affari stimato in almeno 35mila euro al mese. L’indagine è partita nel 2017 dalla Sezione Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile di Gela. Al vertice del sodalizio, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, c’erano Giacomo Gerbino e Salvatore Gambino. Quest’ultimo lavorava fittiziamente in un autolavaggio, che era in realtà la base operativa del gruppo, gestito da Giuseppe Celona.

Le piazze alle quali lo stupefacente era destinato erano, oltre a quella gelese, anche quelle di Catania e Vittoria. Gli spacciatori di cocaina e hashish che si rifornivano da Gerbino e Gambino erano Virgilio Terranova, Salvatore Valenti e Antonino Zito, operanti sul territorio di Catania; alla marjuana ci pensavano, invece, Stefano Tummino, Salvatore Raniolo inteso “Maurizio” e Fortunato Vella inteso “Alessandro”, che operavano nel vittoriese.

In carcere sono finiti i gelesi Giacomo Gerbino 46 anni, Salvatore Antonio Gambino 34 anni, Rocco Carfì, 37 anni, Gaetano Renna 36 anni, Giuseppe Celona 25 anni, Bartolomeo Palmieri 29 anni e Salvatore Piva 27 anni. Arrestato a Novate Milanese Carmelo Pelligra nato a Vittoria 23 anni fa, il gelese Giuseppe Iapichello di 28 anni che si trovava a Caerano di San Marco in provincia di Treviso ed il gelese Gianfranco Vasile 30 anni che era a Mogliano Veneto (provincia di Treviso). I vittoriesi finiti in carcere sono Fortunato Vella inteso “Alessandro” di 39 anni e Giovanni Tummino di 32 anni. Ad Augusta è stato arrestato il catanese Virgilio Terranova di 38 anni mentre si trovava ad Agrigento il gelese Salvatore Graziano Biundo di 38 anni. Ai domiciliari Emanuele Iapichello, 51 anni, ed il vittoriese Salvatore “Maurizio” Raniolo, 43 anni.