Attualità Rosolini

Ars, Pippo Gennuso torna deputato

Sostituito da Daniela Ternullo

Rosolini - Pippo Gennuso torna a occupare il seggio all’Ars. Il parlamentare regionale, sostituito da Daniela Ternullo (prima dei non eletti nella lista dei Popolari e autonomisti), dopo il patteggiamento a Roma a un anno e 2 mesi per traffico influenze, è rientrato al palazzo dei Normanni. Pena non soggetta alla legge cosiddetta Severino, che preclude la partecipazione alla vita politica e amministrativa in caso di condanne per reati contro la Pubblica amministrazione.

L’Ars aveva già accertato la sospensione di diritto dalla carica di deputato regionale con decorrenza 9 aprile 2018 ma il 7 maggio dello stesso anno era cessata per il venir meno della misura cautelare coercitiva applicata a seguito dell’arresto per voto di scambio politico mafioso (poi derubricato in corruzione elettorale). Il 6 febbraio è stata invece accertata la sospensione di diritto dalla carica di deputato regionale con decorrenza immediata per l’arresto nell’ambito del Sistema Siracusa per presunte sentenze pilotate al Consiglio di Stato assieme ai giudici Raffaele Di Lipsis, Nicola Russo e Luigi Pietro Maria Caruso.