Economia Ispica

Porto Ulisse Beach al centro del nuovo trend. FOTO

A Porto Ulisse Beach, sabato 10 agosto, party sulla spiaggia per ammirare stelle cadenti

  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-08-2019/1565035631-1-porto-ulisse-beach-al-centro-trend-foto.jpg&size=751x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-08-2019/1565035631-2-porto-ulisse-beach-al-centro-trend-foto.jpg&size=375x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-08-2019/1565035631-3-porto-ulisse-beach-al-centro-trend-foto.jpg&size=751x500c0
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-08-2019/porto-ulisse-beach-al-centro-trend-foto-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-08-2019/1565035631-1-porto-ulisse-beach-al-centro-trend-foto.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-08-2019/1565035631-2-porto-ulisse-beach-al-centro-trend-foto.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-08-2019/1565035631-3-porto-ulisse-beach-al-centro-trend-foto.jpg

Ispica - Una comunità di ospiti sempre più internazionale sceglie il litorale di Ispica per le proprie vacanze, e non solo. E il ragusano si conferma un territorio in grado di attirare un turismo esigente e raffinato. Anche grazie a iniziative come Porto Ulisse Beach, piccolo stabilimento balneare d’eccellenza, punto di ritrovo degli amanti della natura, del bello e del buon cibo.

Ci sono quelli che arrivano da Londra: prendono un diretto Heathrow-Catania, si lasciano alle spalle il caos della metropoli e si immergono nell’atmosfera quieta del ragusano. ‘Adoriamo le spiagge di sabbia di Ispica’, dichiarano Jonathan e Vanessa Cameron, professionisti di rango che hanno acquistato e ristrutturato una casa colonica in zona Mauto, ‘ma non sarebbe la stessa cosa se non avessimo la possibilità di goderne in totale relax, circondati da elementi naturali e tanto buon gusto, a Porto Ulisse Beach. Dove possiamo anche incontrare la comunità di amici che rende davvero speciale i nostri soggiorni in Sicilia’. Una comunità che si tinge del colore di molte bandiere, e che si ritrova regolarmente a Ispica all’insegna della spensieratezza e dello stile.

‘Amo venire a Ispica a godere il mare’, dichiara Lucia Pascarelli, nobildonna di origini siciliane che divide il proprio tempo tra la sua ospitalissima casa milanese e Donna Coraly, un piccolo resort a cinque stelle che ha creato nella storica proprietà di famiglia, a Cassibile, ‘ qui, a Porto Ulisse Beach, trovo un mare cristallino, abbracciato da promontori di roccia che al tramonto si tingono di un meraviglioso color ocra. E sorseggiare un drink gelato accompagnato da bocconcini di pesce in una spiaggia mai troppo affollata, in compagnia di un gruppo di persone che ormai sono cari amici, è un regalo che mi faccio appena gli impegni me lo consentono’.

Ma Ispica, per alcuni componenti di questo gruppo eterogeneo, è diventata non solo meta turistica, bensì la residenza prediletta. E’ il caso di Elena Popova e Luben Boykov, pittrice lei, scultore lui, artisti di fama internazionale che hanno acquistato e ristrutturato una meravigliosa masseria nelle campagne di Ispica dove trascorrono la maggior parte del loro tempo e dove tornano a rifugiarsi quando i loro impegni di lavoro (le loro opere si trovano in molte gallerie e musei di tutto il mondo) lo consentono: ‘ Qui troviamo la nostra dimensione’, spiegano, ‘il giusto rapporto con la natura, noi stessi e gli altri. Ammirare un incredibile cielo stellato, bere un bicchiere di un buon vino siciliano, partecipare a una festa in spiaggia in un posto curatissimo come Porto Ulisse Beach, tornare a una vita semplice ma piena di contenuti veri ci rigenera e ci fa stare bene’.

Dello stesso parere i marchesi Guido e Cristina Carignani, aristocratici triestini anche loro parte di questo gruppo che trova il modo di riunirsi spesso, e non solo d’estate, all’insegna della buona tavola, della buona conversazione e del gusto del bello: ‘abbiamo trascorso una vacanza a Ispica, sul litorale, e ce ne siamo innamorati’, dichiarano, ‘anche grazie a un gruppo internazionale di amici che abbiamo avuto modo di conoscere e del quale siamo entrati a fare parte. Quindi abbiamo deciso di affittare una casa qui per l’intero anno e in futuro, chissà, di acquistarne una. A Ispica abbiamo trovato un’atmosfera che ha superato tutte le nostre aspettative: spiagge magnifiche, un Beach di grande bellezza e stile, cibo e vini squisiti, abitanti di grande cordialità e cortesia. Dintorni splendidi da visitare e amici coi quali condividere esperienze, pensieri, progetti di vacanze’. Sono solo alcuni esempi di una piccola comunità in continua crescita che contribuisce a fare di Ispica la nuova meta di viaggiatori che inducono uno sviluppo virtuoso del territorio. Perché rifuggono da iniziative di massa, potenzialmente pericolose per l’ambiente e che spesso non portano un vero benessere, per privilegiare viceversa una crescita economica più lungimirante.

‘Amo questo territorio’, dichiara Giorgio De Flaviis, imprenditore milanese che da quasi vent’anni frequenta Ispica e vi investe, e che ha creato Porto Ulisse Beach, ‘e credo che rispettarlo con iniziative capaci di attirare i giusti visitatori sia un dovere di tutti. Visitatori che non abbiano l’atteggiamento del mordi e fuggi, che non vengano per usare il territorio e ripartire subito dopo lasciandosi magari alle spalle sacchetti di spazzatura e bottiglie di plastica. Credo in uno sviluppo attento, in iniziative curate, nel sapere fare rete creando e promuovendo le molte eccellenze di Ispica’. E indubbiamente una rete si sta creando e sta crescendo. Sempre più case, lungo il litorale, vengono ristrutturate con gusto. La pietra sta a poco a poco prendendo il posto dei blocchetti di cemento. Il ferro battuto comincia a cancellare l’alluminio anodizzato. Le canne stanno sostituendo la plastica. ‘C’è nell’aria, a Ispica, una nuova consapevolezza, le nuove generazioni hanno compreso le potenzialità del territorio e, in modi diversi, cominciano ad adoperarsi per migliorarlo’, dichiara Lucia Rappazzo, milanese di adozione da 16 anni frequentatrice assidua di Ispica, che con il suo LR Studio ha arredato Porto Ulisse Beach e diverse case sul litorale e non solo. ‘E il fatto che si sia creato con base a Ispica un gruppo affiatato di amici del quale fanno parte ispicesi, milanesi, catanesi, inglesi, canadesi, triestini e molto altro, che condividono il gusto del bello e il piacere di frequentare un posto curato e non di massa come Porto Ulisse Beach, testimonia le potenzialità del territorio. D’altro canto non è un caso se Porto Ulisse Beach è stato scelto l’anno scorso da Jude Low per trascorrervi una giornata di mare e se nomi noti della finanza e dell’imprenditoria ne sono ospiti regolari’.
Insomma: un nuovo trend è iniziato. E si preannunciano sviluppi interessanti.