Attualità Modica

L'ultimo saluto a Piero Iemmolo

L'arcivescovo di Palermo e il Vescovo di Piazza Armerina hanno concelebrato le esequie

Modica - Un migliaio di persone hanno voluto partecipare stamani all’ultimo saluto al Chirurgo dell’Ospedale Maggiore Piero Iemmolo, morto a 55 anni lo scorso 29 luglio a un mese esatto dall’incidente stradale di cui è stato vittima in contrada Quartarella.

Ne esequie nel Duomo di San Pietro, la chiesa che lo ha visto impegnato nel sociale.

La messa è stata concelebrata dall’Arcivescovo di Palermo, Mons, Corrado Lorefice, grande amico di Iemmolo, e dal vescovo di Piazza Armerina, Mons. Rosario Gisana.

Una bara semplice e disadorna recava impresso il Padre Nostro.

Numerose le testimonianze rese durante il rito funebre. I due alti prelati hanno tracciato la figura di un uomo semplice, cordiale, disponibile con tutti. Il cognato Antonello Buscema, ex sindaco di Modica: “Sono certo che lui ci attenderà con una motoape per portarci in giro per il Paradiso”.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1568098003-3-tumino.jpg

La messa è durata oltre due ore e mezza. Venerdì Iemmolo è stato sottoposto ad esame autoptico dal medico legae nominato dalla Procura della Repubblica di Ragusa per stabilire se le cause della morte siano da attribuire alle conseguenze dell’incidente o all’infezione contratta all’Ospedale di Catania, una meningite.