Attualità Catania

Catania, dopo gli scandali il nuovo Rettore: è Francesco Priolo

Priolo ha totalizzato 975 preferenze

 Catania - Il nuovo rettore di Catania è il prof. Francesco Priolo.

Il direttore Dipartimento di Fisica e Astronomia, ieri sera è stato eletto nuovo rettore dell’Ateneo. Alle 21,09 ha raggiunto quota 792 preferenze, il quorum richiesto per essere eletto “magnifico” alla seconda votazione. E immediatamente è partito un caloroso applauso dei circa 300 presenti che hanno affollato l’aula magna del Monastero dei Benedettini. Una “folla” che ha atteso tutto lo spoglio per poter accogliere il nuovo “magnifico”, esplodendo in una “festa” sintomatica di una voglia di ripartenza quasi palpabile.

Al termine dello scrutinio, Priolo ha totalizzato 975 preferenze. Affluenza appena maggiore della prima tornata di venerdì scorso: hanno votato 974 docenti (su 1.240 aventi diritto) e 47 rappresentanti degli studenti (sui 95 aventi diritto), in quest’ultimo caso decisamente meno che al primo turno. Fra gli uni e gli altri, complessivamente ha votato il 76,48%. Un po’ più partecipativo il personale amministrativo rispetto al primo turno: hanno votato in 676, il 54,65% dei 1237 aventi diritto). Inevitabile fare il paragone con il voto da percentuali di partecipazione di oltre il 90% che nel 2017 elesse il rettore Francesco Basile, coinvolto nell’indagine della Procura etnea. In quel caso Basile totalizzò 1.022 voti, in proporzione quindi Priolo ha avuto un larghissimo consenso.

Vittorio Calabrese, lo sfidante rimasto in corsa - dopo il ritiro di Roberto Purrello, Salvatore Barbagallo e Agatino Cariola - ha totalizzato 111 voti.