Attualità Messina

Controesodo, due ore di coda agli imbarchi di Messina

Giornata da bollino rosso

Messina - Giornata nera per chi in auto vuole raggiungere la penisola. 

Traffico da bollino per il controesodo. C'è attesa agli imbarchi di Messina, sia per i traghetti delle Ferrovie dello Stato, sia per quelli privati. Per attraversare lo Stretto di Sicilia si registrano due ore di coda, con i veicoli che hanno praticamente invaso Messina per potere imboccare la strada del rientro.
A Messina, di fronte a questa situazione, il traffico cittadino è stato deviato su via Garibaldi mentre la polizia stradale è presente con 12 pattuglie, rafforzando la sua presenza.

Si segnala, inoltre, la possibilità di rallentamenti alle stazioni autostradali a causa di uno sciopero nazionale del personale di esazione, che sta interessando il fine settimana a partire da oggi domenica 25 agosto - dalle ore 10 alle ore 14 - e dalle ore 18 alle ore 24, per proseguire lunedì 26 agosto dalle ore 00 e alle ore 02. Non si sono registrate particolari criticità per lo sciopero anche grazie ai servizi di presidio e di assistenza posti in essere dalle concessionarie che li manterranno in serata per l'intera durata dello sciopero. Il personale in presidio presso le stazioni interessate dallo sciopero opererà per prevenire accodamenti o disagi. Saranno inoltre intensificati i servizi di vigilanza stradale in prossimità dei caselli autostradali interessati dallo sciopero del personale. Durante le ore di sciopero, i caselli della Messina - Catania e viceversa, sono rimasti incustoditi. Il personale protesta per il mancato rinnovo del contratto di lavoro.

Traffico intenso si registra all'uscita degli svincoli di Taormina e Giardini Naxos, in direzione Catania. Traffico intenso anche sulla Cassibile - Siracusa in uscita verso il capoluogo. E' consigliabile entrare a Siracusa dallo svincolo di Belvedere.