Benessere Mangiare dimagrendo

Dieta Bioimis

La dieta a contratto

Dieta Bioimis

La dieta Bioimis o il metodo bioimis, è stata lanciata sul mercato ormai da qualche anno dall’imprenditore Roberto Zorzo è stata recentemente censurato come pubblicità ingannevole.

Il metodo Bioimis è l'ultima frontiera del marketing applicato al campo delle diete. Con questo metodo, si riesce a fidelizzare il cliente facendo sottoscrivere un vero e proprio contratto, molto dispendioso, e oltre a questo, eventuali consulenze aggiuntive. Si definiscono una "Accademia alimentare", scritta che campeggia sotto al logo.

Quanto promettono di far dimagrire con questo metodo? Tanto, da 4 a 10 kg al mese.

Mangiare dimagrendo, si può? Questo è quello che sostiene il metodo Bioimis. 

Seguendo la dieta Bioimis, si possono mangiare una serie di alimenti consigliati fino a a sazietà, senza pesare le porzioni o contare le calorie.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1602669922-3-toys-in.jpg

Ma vediamo di cosa si tratta nello specifico:

La Dieta Bioimis è in realtà un vero e proprio percorso personalizzato. Non si può seguire in autonomia ma solo sotto la supervisione di uno staff di medici, nutrizionisti e biologi specializzati.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1602684793-3-crai.gif

Si tratta di un regime alimentare che promette di insegnare il corretto modo di alimentarsi in modo tale da perdere peso in breve tempo e guadagnarne in salute. In questo percorso, personalizzato, chi sceglie di dimagrire, fa sempre affidamento su uno staff di esperti che lo sosterrà e gli svelerà gli “stratagemmi” per essere sempre sazio ma contemporaneamente dimagrire. Il trucco secondo questa dieta non sta nel ridurre le porzioni e contare le calorie ma nel mangiare a volontà solo gli alimenti consigliati.

Come funziona la dieta Bioimis?

Dicevamo che la dieta o per meglio dire il metodo Biomimis è un percorso personalizzato ma a pagamento. La dieta si può tranquillamente seguire da casa ma con un assistenza telefonica da parte un team di esperti ai quali fare riferimento.

Una volta accettato di intraprendere il percorso Bioims (tramite la stipula di un contratto ) si riceve in base una dieta , in base alle proprie caratteristiche.

Il metodo Bioimis, dalle informazioni che si riescono a reperire in rete (nel loro sito non è indicato nulla di preciso, o almeno io non l'ho trovato: né in cosa consiste la dieta, né quanto costa, né come funziona) prevede la sottoscrizione di un contratto che costa fino a 2400 euro l'anno. Ma non con una stipula di persona ma il contatto con i nutrizionisti avviene telefonicamente: viene comunicato via telefono, cosa si deve mangiare ogni tot giorni. E avete bisogno di un supporto? Nessun problema: potete contattare telefonicamente il vostro nutrizionista. A pagamento.

Il principio su cui si basa questo regime alimentare è che per dimagrire e rimanere in salute occorre mangiare i giusti alimenti ma nelle corrette combinazioni, suggerite dal team di esperti. In questo modo il metabolismo viene indirizzato a funzionare in un certo modo riducendo il tessuto adiposo ma lasciando intatte le riserve proteiche.

Dieta Bioimis, cosa mangiare?

Nonostante sia una dieta di tipo commerciale, la Bioimis non si serve di pasti sostituitivi, prodotti speciali o integratori. Le persone che la seguono sono invitate ad assumere solo cibo naturale che si può acquistare comunemente in qualunque tipo di supermercato. Gli alimenti consigliati nella dieta possono essere consumati a sazietà, senza pesare le porzioni o contare le calorie. Inizialmente, si tratta di un pasto composto da un solo cibo che si può consumare appunto a volontà.

La dieta Bioimis è una dieta personalizzata e dunque i tre pasti principali: colazione, pranzo e cena, variano a seconda della persona.

Il menù tipo, a quanto pare, da quanto si evince in rete, è molto simile a quello del mitico Alberico Lemme: niente sale, niente zuccheri, pochi carboidrati, cose improbabili a colazione, e soprattutto, tutto a volontà. Un esempio, preso dalla rete.

- Colazione: lenticchie.

- Pranzo: fettine di vitello.

- Cena: sgombro.

Si tratta spesso, almeno all’inizio, di alimenti proteici e verdure dato che la prima fase della dieta è quella del vero e proprio dimagrimento, seguita poi da una fase di mantenimento in cui troviamo di nuovo la presenza di carboidrati.

Come condimento è privilegiato l’utilizzo dell’olio extravergine di oliva. Nella dieta tutti i metodi di cottura sono concessi (fritto compreso anche se senza esagerare). L’importante è solo abbinare bene i cibi in modo tale da rimanere in salute e dimagrire.

Banditi dalla tavola invece sono il sale e lo zucchero, particolarmente consigliato poi è bere molta acqua oltre che assumere acqua e limone e limone a pezzi.

Dimagrire è relativamente semplice, tutti ce l'hanno fatta, nella loro vita, bisogna sempre volerlo ed essere disposti a fare delle rinunce e dei sacrifici, questo è certo. Ma solo in pochi, successivamente riescono a mantenere il peso forma dopo essere dimagriti. Vale la pena spendere più di 2000 euro per fare una cosa relativamente semplice, come dimagrire?


© Riproduzione riservata