Attualità Auto

Presentata la nuova Defender. FOTO E VIDEO

La nuova, vecchissima, Land Rover, sarà anche ibrida

  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-09-2019/1568118717-presentata-la-defender-foto-e-video-1-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-09-2019/1568118770-presentata-la-defender-foto-e-video-1-500.png
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-09-2019/1568118811-presentata-la-defender-foto-e-video-1-500.png
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-09-2019/1568118858-presentata-la-defender-foto-e-video-1-500.png
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-09-2019/1568118935-presentata-la-defender-foto-e-video-1-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-09-2019/presentata-la-defender-foto-e-video-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-09-2019/1568118717-presentata-la-defender-foto-e-video-1-240.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-09-2019/1568118770-presentata-la-defender-foto-e-video-1-240.png
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-09-2019/1568118811-presentata-la-defender-foto-e-video-1-240.png
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-09-2019/1568118858-presentata-la-defender-foto-e-video-1-240.png
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-09-2019/1568118935-presentata-la-defender-foto-e-video-1-240.jpg

Francoforte - La Defender è tornata.La nuova, antichissima Land Rover, presenta una parte frontale con linee ben marcate, in cui trovano posto i gruppi ottici dotati di moderna tecnologia adattiva. Cita il vecchio modello, il cui ultimo aggiornamento risale a dieci anni fa, con linee dure nella parte anteriore mentre nel posteriore le forme geometriche racchiudono i gruppi ottici high-tech.

L'auto sarà declinata in tre varianti: subito disponibili al lancio la Defender 90 a passo corto e 110 a passo medio, mentre la più spaziosa Defender 130 arriverà nel 2022. Il prezzo della Defender 90 dovrebbe aggirarsi attorno ai 45.000 euro.

Il fuoristrada, presentato stamani al Salone di Francoforte, è stato realizzato sull’innovativo pianale D7x: la struttura monoscocca in alluminio più rigida mai prodotta, con una rigidità torsionale che supera di tre volte le normali strutture scocca/telaio. La scocca è stata alzata di 2 cm, il che ha permesso angoli di attacco e uscita di 38 e 40 gradi.

Su Defender debutta il Satin Protective Film, l’innovativo wrapping eco compatibile che rende la verniciatura di questo modello ancora più resistente.

Land Rover ha introdotto su Defender il nuovo Configurable Terrain Response che consente di configurare la vettura per qualsiasi condizione di viaggio. Il Terrain Response 2 permette grazie al programma Wade di affrontare in sicurezza anche i guadi più profondi. Su terreni asciutti poi è possibile utilizzare il sistema ClearSight Ground View che proietta sul display di bordo l’area antistante le ruote anteriori.

All’interno dell’abitacolo lo stile riprende il design che caratterizza gli esterni, con alcune importanti novità come ad esempio la leva del cambio sul cruscotto, con la possibilità di inserire una terza seduta nella parte anteriore, un chiaro richiamo al passato della famiglia Land Rover. La tecnologia è affidata al nuovo sistema di Infotainment Land Rover Pivi Pro con schermo touch da 10” posizionato centralmente. Il virtual cockpit invece si basa sull’Interactive Driver Display da 12,3” che consente di proiettare anche le informazioni di navigazione, liberando il sistema di infotainment su cui possono essere visualizzate altre informazioni.

Motori. Sarà anche ibrida

La nuova Defender permette di scegliere motori benzina o diesel, al lancio, affiancati da una versione ibrida plug-in nel 2020. I due benzina, P300 turbocompresso e P400, propongono rispettivamente un quattro cilindri e un sei cilindri mild hybrid con impianto a 48 Volt. Il modello da 300CV adotta un turbo twin scroll e impiega 8,1 secondi per passare da 0 a 100km/h con emissioni di 227g/km (equivalente NEDC). Il 6 cilindri ha un turbo twin scroll convenzionale e un compressore volumetrico elettrico a 48 volt: la potenza erogata è di 400CV con 550Nm di coppia, con 6,1 secondi impiegati per passare da 0 a 100km/h, consumi di 9,6l/100km ed emissioni da 219g/km (eq. NEDC).

Due anche le unità diesel: D200 e D240 accreditate di consumi medi di 7,6 litri ogni 100 chilometri ed emissioni di CO2 di 199 g/km (dato convertito in equivalente NEDC). I quattro cilindri con tecnologia twin turbo sequenziale erogano 430Nm di coppia, conciliando potenza a contenimento dei consumi. Basti pensare ad esempio che il D200 accelera da 0 a 100km/h in 10,3 secondi, mentre il D240 in appena 9,1 secondi.

Tutte le motorizzazioni sono dotate di un sistema di trasmissione automatica ZF a 8 rapporti e due gamme di velocità con rapporti più corti per l'offroad.