Attualità Scicli

Lola Montes Schnabel a Scicli

Figlia d'arte

Scicli - In vacanza a Scicli, svanisce e riappare, Lola Montes Schnabel (New York, 1981). 

La pittrice americana, figlia del celebre regista Julian Schnabel (New York, 1951), noto per aver diretto "Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità", con Willem Dafoe, ha scelto Scicli come meta di ripetute vacanze. Pittrice, scultrice e regista, Lola in questo ricalca molte orme paterne. 

Trentotto anni, profilo greco, Lola è un’artista eclettica, che ama l’Italia e suoi artisti da Giotto, Mantegna, Guido Reni, fino a Luigi Ontani a cui ha dedicato un lavoro. Figlia del pittore e regista Julian Schnabel, e della stilista statunitense Jacqueline Beaurang, ha respirato sin da piccola l’amore per l’arte e per tutte le forme creative.

Lola è entrata nel mondo dell’arte giovanissima. Nel 2008 si è diploma alla BFA (The Cooper Union School for the Advancement of Science and Art).

La sua produzione artistica è ampia e intensa, fatta di pittura, scultura, grafica, fotografia e video. Le possibilità espressive della contemporaneità incrociano le memorie dell’arte classica, ne deriva un mondo di sperimentazione e di poesia: accanto ai ritratti, ai disegni di angeli e demoni, ai dipinti di storie lontane, di vita e di morte, l’artista firma importanti film. Ci sono i video per Lou Reed (2007), per il maestro Luigi Ontani (2010-2013), per l’amico artista Vahakn Arslanian (2017) e per il musicista e poeta londinese Benjamin Clementine (2014, 2017), giovane artista diventato figura di culto nella scena artistica e musicale.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1492239221-3-ecodep.gif

Una sua mostra a Rimini a fine settembre

Lola Schnabel conosce il mondo e si ferma nei luoghi per viverli. Da New York arriva a Milano perché ama l’Italia, espone a Venezia le sue “Fluttuazioni”, poi scende fino a Scicli. Qui, realizza le opere in mostra a Rimini a fine mese: sei grandi olii su tela e tre carte.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1568098003-3-tumino.jpg

L'esposizione si inaugura sabato 28 settembre, alle 18.00, presso Augeo Art Space, la mostra “Due strade. Lola Schnabel e Luca Giovagnoli”.

Carte e tele cercano un luogo in cui accomodarsi per continuare a narrare la loro storia, come resti di affreschi perduti. Anche per questo il secentesco Palazzo Spina, sede di Augeo, si rivela spazio ideale per le opere di Lola Schnabel.