Cronaca Modica

Olive e tonno alla cannabis, arrestato chef Carmelo Chiaramonte

A Trecastagni coltivava due piante di marijuana e confezionava cibo, vino e caffè aromatizzati

Modica - Lo chef modicano Carmelo Chiaramonte, 50 anni, è stato arrestato dai carabinieri a Trecastagni perché trovato in possesso di due piante di marijuana alte due metri e mezzo, di mezzo chilo di infiorescenze di canapa indiana e di vino e barattoli di olive, caffè e tonno aromatizzati alla cannabis. E’ accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Tra le conserve c’erano barattoli di olive con l’etichetta “Santa Caterina SballOlives” e una bottiglia di vino con l’etichetta “Kannamang”. L’uomo ha detto ai carabinieri di considerarsi un “consulente agroalimentare della cucina mediterranea del terzo millennio” e di operare nel settore gastronomico alla ricerca di nuovi gusti e aromi.

Durante alcune perquisizioni i militari hanno sequestrato altra marijuana. Lo chef, inizialmente posto ai domiciliari, dopo la convalida dell’arresto è tornato in libertà in attesa del processo.