Benessere Cibo e sport

Nutrizione: la dieta per chi corre

Alcuni accorgimenti di base per migliorare il metabolismo

La corsa, forse più di ogni altro sport, esalta la bellezza del corpo umano magnificamente proteso al traguardo. Notabili gli echi in letteratura di uno degli sport più praticati dall'uomo. Basti pensare che Omero nell'Iliade, in riferimento ad Achille, eroe leggendario, nel denotarne le caratteristiche lo descrive come piè veloce. Anche al giorno d'oggi la corsa è uno attività fisica molto in voga. Solo nel nostro Paese si stima che siano 6 milioni di italiani (il 55% uomini, il 45% donne) dediti alla pratica del running per usare il corrispondente termine anglosassone. Ma qual è l'alimentazione da seguire per chi pratica la corsa?

Corsa: la dieta da seguire
La dieta del runner, ovvero del corridore, richiede di fare attenzione al corretto bilancio energetico perché se si ingeriscono più calorie di quelle che occorrono, si corre, è proprio il caso di dirlo, il rischio di ingrassare. Questo sopratutto pechè la pratica di uno sport aumenta l'appetito. E' importante quindi che vi sia un giusto bilancio energetico che ci reidrati e rifocilli dopo la performance sportiva ma non di più, altrimenti andiamo incontro a un aumento di peso.

Vi sono alcuni accorgimenti di base per migliorare il metabolismo che valgono in generale. In questo senso è importante non saltare mai i pasti principali e bere molta acqua nel corso della giornata. Questi alimenti di base devono essere sempre presenti nei pasti e negli spuntini di chi corre: frutta a guscio, cereali, legumi, verdure, frutta in particolare banane soprattutto post allenamento per reintegrare i sali minerali persi col sudore, pesce, semi e oli vegetali. Per rispettare l'equilibrio nutrizionale è importante anche fare attenzione al ferro, potassio, magnesio, calcio, sodio e alle vitamine C D E.

L'alimentazione di base per chi corre prevede alimenti leggeri facilmente assimilabili, in porzioni contenute. Sono quindi da escludere i cibi industriali e quelli eccessivamente conditi o ricchi di grassi.

L'alimentazione per allenamento varia a seconda di quando si corre. Chi si allena al mattino dovrà quindi prestare attenzione alla colazione perché è questo il pasto che dovrà fornirgli l'energia necessaria per la prestazione. Questo uno schema per quanto riguarda la colazione: yogurt con fiocchi d'avena oppure del pane con della marmellata o della frutta. In questo modo si ottiene un giusto rapporto tra carboidrati, proteine e grassi.
Se invece ci si allena nel pomeriggio, a pranzo ci può scegliere di mangiare della pasta per i carboidrati, pesce o carne per secondo per assumere le proteine, verdura per contorno per le vitamine e sali minerali, e un frutto per gli zuccheri semplici. L'idratazione che è già molto importante per chi conduce una vita sedentaria, lo è a maggiore ragione ancora di più per chi corre.