Benessere Dieta bruciagrassi

La dieta degli spaghetti a colazione

E' un fatto glicemico

Se la rinuncia più grande imposta dalla tua dieta è proprio la pasta leggi qui: gli spaghetti a colazione non sono una provocazione ma una dritta per aiutare il metabolismo a lavorare bene in funzione della perdita di peso. Naturalmente si tratta di un regime alimentare molto particolare che va attuato solo dopo aver consultato il proprio medico.

La dieta che prevede l’assunzione di spaghetti a colazione si basa sulla funzione che può avere la pasta, e quindi carboidrati, nel meccanismo della perdita di peso.
La pasta è così ricca di carboidrati che spesso è vista come la nemica numero uno della linea, ma consumarla a colazione può all’opposto far dimagrire in fretta e con meno stress. E qui ti spieghiamo perché.

COME FUNZIONA LA DIETA DEGLI SPAGHETTI
La dieta della pasta è in realtà secondo i suoi ideatori una dieta brucia grassi, che aiuta a drenare liquidi in eccesso e a smaltire tutte le tossine accumulate. In più, contribuisce a fare il pieno di antiossidanti.

La dieta della pasta usa il cibo per regolare il livello degli ormoni nel sangue, in particolare il cortisolo e il Gh. Il primo è l’ormone dello stress e il secondo è responsabile della crescita. Controllando il cortisolo e il Gh si può perdere peso. Il picco massimo di cortisolo si raggiunge nelle prime ore del mattino, mentre quello minimo nelle ore notturne, invece la concentrazione di Gh ha valori bassi durante tutta la giornata, dalle 8 alle 20. Al mattino gli alti livelli di cortisolo producono il cosiddetto catabolismo degli aminoacidi, un meccanismo fondamentale per la produzione del glucosio. Mangiando la pasta a colazione si può quindi mantenere stabile il livello di glicemia e favorire lo smaltimento dei grassi.

La dieta degli spaghetti a colazione può essere testata per 5 o 7 giorni. La perdita di peso e di circa due chili nel periodo di prova ma naturalmente dipendete dalle condizioni personali e di partenza.
Per far funzionare la dieta degli spaghetti a colazione bisogna naturalmente calibrare bene i condimenti: niente salse ma solo olio extravergine d’oliva che è un ottimo integratore di acidi grassi essenziali e polifenomi, antiossidanti utili all’organismo. Un cucchiaio di olio extravergine d’oliva spremuto a freddo porta il 20% del fabbisogno giornaliero di vitamina E.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1568098003-3-tumino.jpg

COME FARE LA DIETA DEGLI SPAGHETTI
Nei primi due giorni si affronta la parte “detox” per liberare l’organismo dalle tossine e prepararlo alle fasi successive. In questa fase si mangiano tantissime verdure e poco altro. I liquidi in eccesso vengono eliminati e la flora intestinale viene nutrita. Nella seconda fase si introduce la pasta solo a colazione, meglio scegliere quella senza glutine e di condirla a crudo con olio e poco parmigiano o grana. La terza fase invece è quella che ottimizza i risultati.
Ecco quello che si può mangiare oltre alla pasta senza glutine: finocchi, zucchine, sedano, ravanelli, cetrioli, melone, pesche, albicocche, prugne, mirtilli, ciliegie, noci e mandorle, branzino, orata, persico, trota, pollo, tacchino e coniglio. Vietati invece zucchero, salse, prodotti industriali, uova, carni rosse, latte e latticini, patate, dolci e prodotti con glutine.

IL MENU DELLA SETTIMANA
LUNEDI': a colazione 200 ml di tè verde e 1 cucchiaino di miele, 150 gr di frutta di stagione con succo di limone. Pranzo e Cena: verdure di stagione crude o cotte condite con olio evo
MARTEDI' MERCOLEDI' E GIOVEDI': a colazione 40 gr di pasta senza glutine (di riso o di mais) cotta al dente e condita con olio evo, parmigiano o grana, 1 tazza di tè verde allo zenzero. A pranzo e cena verdure miste tra quelle della lista sopra condite con 2 cucchiai di olio evo a crudo e 120 gr di carne bianca oppure 120 gr di pesce.
VENERDI': a colazione tè o caffè, 3 fette biscottate con confettura. A pranzo: 120 gr di carne bianca o pesce, insalata mista o verdure, condite con 2 cucchiai di olio evo a crudo, 30 gr di pane senza glutine. A cena: 150 gr di carne bianca o pesce, insalata mista o verdure, condite con 2 cucchiai di olio evo a crudo.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1492239221-3-ecodep.gif