Benessere Dieta monoalimento

Dieta del panino: cos'è e come funziona

Il panino è uno dei piatti più versatili

Panino e dieta, in apparenza due termini agli antipodi soprattutto per chi ha intenzione di seguire un percorso dietetico dimagrante. Questo perché nell'immaginario comune siamo abituati a pensare al panino da fast-food farcito con salse ipercaloriche, hamburger e patatine fritte. Certamente un alimento del genere è ipercalorico e tutt'altro adatto quindi per essere inserito in un programma alimentare per dimagrire. Tuttavia si tratta di uno dei piatti più versatili che possiamo riadattare secondo le nostre esigenze. Con la dieta del panino è possibile dimagrire fino a due kg a settimana.

Dieta del panino: come funziona
Sbalestrati come siamo dagli impegni quotidiani, non sempre abbiamo il tempo di pranzare come vorremmo, per cui dobbiamo accontentarci di qualcosa alla svelta, magari consumato stesso sul posto di lavoro. Il panino invece ci permette di concentrare i nutrienti più importanti in un piatto unico senza dover cucinare, per cui si tratta di una soluzione comoda e pratica. In questa dieta, in uno dei due pasti, pranzo o cena, viene consumato un panino.

Quale tipologia di pane scegliere
Ne esistono diverse varietà: i panini ad olio o al latte andranno evitati in quanto molto più calorici rispetto agli altri, anche il pane bianco è piuttosto calorico. Possiamo quindi optare per il pane integrale, ad esempio quello di segale contiene appena 205 calorie per etto.
Per prima cosa dovremmo evitare di condirlo con salse, quali ketchup e maionese, perché lo renderebbero molto calorico. Il panino sarà il nostro piatto unico, per cui deve contenere tutti gli elementi nutrizionali di cui il nostro organismo ha bisogno. Per quanto riguarda le proteine, vi suggeriamo gli insaccati più magri, ad esempio la bresaola o il prosciutto crudo o cotto senza grassi, mentre per quanto riguarda la carne è indicata quella di tacchino o di pollo. Da evitare invece gli insaccati, in particolare mortadella, salumi, o pancetta che farebbero lievitare le calorie. Come contorno scegliete formaggi magri, ad esempio la ricotta, mozzarella o fiocchi di latte in quantità limitata, cercate di non superare i 40 grammi. Per quanto riguarda le verdure non c'è qualche indicazione particolare, scegliete quelle che sono più di vostro gusto. L'integrazione con le verdure è importante perchè è vero che il pane contiene carboidrati ma è povero di altri nutrienti essenziali quali proteine, vitamine e minerali. Al posto delle salse, come condimento, se trovate il panino un po' secco, aggiungete un cucchiaio di olio di oliva. Da evitare invece il burro. E' importante poi non accompagnare il panino con bibite gassate o succhi di frutta con zuccheri aggiunti.

Dieta del panino: schema alimentare
La colazione prevede uno schema con poche variabili: in questi 5 giorni fatela con tazza di latte scremato o con uno yogurt magro, caffè o the senza zucchero e due fette biscottate con marmellata. Per lo spuntino di metà mattina va bene un frutto di stagione oppure uno yogurt magro, per quello di pomeriggio qualche biscotto oppure due palline di gelato.
Lunedì
pranzo: panino di dimensione media con tonno sgocciolato più pomodori e un altro ortaggio a scelta e un frutto a conclusione del pasto.
cena: hamburger di pollo o tacchino con un contorno di verdura a scelta accompagnate da una piccola porzione di pane.
Martedi
pranzo: panino medio con pomodoro e mozzarella, da condire con filo di olio di oliva. Potete insaporirlo con origano.
cena: minestrone di verdure miste oppure un piatto di pasta con fagioli.
Mercoledì
pranzo: panino con formaggio fresco accompagnato con le verdure.
cena: petto di pollo o tacchino con del pane oppure in alternativa una insalata a base di pomodori patate zucchine e fagiolini.
Giovedì
pranzo: panino con hamburger e verdure.
cena: risotto con zucchine più un frutto a scelta.
Venerdì
pranzo: panino con pomodori e tonno oppure con straccetti di pollo grigliato.
cena: spaghetti con sugo fresco, basilico e come secondo un piatto di insalata oppure un risotto con funghi più un contorno di verdure a scelta cotte o crude.
Insomma anche i panini, se scegliamo di condirli con cibi nutrienti e salutari, possono aiutarci a dimagrire.