Benessere Perdere peso

Quanti passi al giorno bisogna fare per dimagrire

Camminare per bruciare i grassi

Diecimila. Diecimila passi al giorno. È questo il discrimine tra sedentarietà e salute, tra chili di troppo e dimagrimento. Sì, perché camminare fa bene alla salute, si sa, ma raggiugere i 10mila passi al giorno vuol dire oltrepassare quella soglia oltre la quale si passa dal semplice beneficio per la salute generale alla strategia per far fuori rotolini e accumulo di grasso.
Camminare è la risposta più semplice e immediata alla domanda: come faccio a dimagrire? Perché il movimento fisico di base è il punto di partenza per avviare il metabolismo e stimolarlo a bruciare i grassi.

CAMMINARE PER DIMAGRIRE: LA STRATEGIA DELLE STAR
Il personal trainer di Kim Kardashian e Lady Gaga per esempio consiglia alle star di fare tra i 10mila e i 15mila passi al giorno, meglio se a ritmo costante per migliorare l'attività cardio. Naturalmente più passi si fanno, meglio è. L'importante è partire poco alla volta, per esempio, mentre si studia o si lavora, bisognerebbe alzarsi alla scrivania almeno ogni ora e fare 100 passi. E poi bisognerebbe in più camminare per andare al lavoro, camminare in pausa pranzo.
Camminare a passo svelto per almeno trenta minuti al giorno o almeno per 10mila passi permette di ottenere un indice di massa grassa corporea più basso addirittura di chi va in palestra tre volte a settimana. Inoltre, camminare abbassa i livelli di stress e rilassa e questo è il puto di partenza per ogni buon piano di dimagrimento. Sotto stress è difficile infatti attuare piani alimentari o di allenamento efficaci. Chi ha una vita sedentaria e passa tante ore davanti al computer o seduto a una scrivania ha bisogno di luce naturale e camminare all'aria aperta è come una pratica di medicina preventiva.

PERCHÉ CAMMINARE FA DIMAGRIRE
Il vero motivo per cui camminare fa dimagrire è che la camminata è un’eccellente attività aerobica di intensità media, senza urto né traumi per le articolazioni, quindi è adatta anche a chi è in sovrappeso. In più aiuta a tonificare il cuore, migliora la salute cardiovascolare, tonifica tutto il corpo, ridisegna la silhouette (soprattutto glutei, cosce, braccia e spalle), aiuta a eliminare lo stress accumulato.
Ci sono però delle strategie per rendere la camminata ancora più efficace per accelerare il metabolismo e raggiugere l’obiettivo del dimagrimento. Per riuscire a dimagrire camminando, infatti, sarebbe bene seguire un vero e proprio programma che prevede per esempio di alternare fasi di camminata veloce e a ritmo normale.

Naturalmente per trasformare la massa grassa in massa magra è essenziale abbinare alla camminata un programma di sana alimentazione.

LE STRATEGIE PER DIMAGRIRE CAMMINANDO
Per ottimizzare le sedute di allenamento e ottenere il massimo dei benefici per la forma fisica camminando ecco le regole da seguire:

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1568098003-3-tumino.jpg

- cammina in salita è un modo eccellente per bruciare più grassi e calorie perché aumentare il carico di lavoro con i chilometri in pendenza aumenta il consumo energetico e permette di bruciare fino al 40% di calorie in più. Inoltre la salita è ideale per allenare la muscolatura dei glutei rendendoli più tonici.

- cammina velocemente, cioè dai 5 ai 6 Km/h, perché aumenta il dispendio energetico e calorico. Quando si cammina a passo sostenuto, si sollecitano le braccia per un lavoro più completo e anche gli addominali lavorano di più

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1492239221-3-ecodep.gif

- Cura la postura: cammina cioè a testa alta e con le spalle indietro, lo sguardo dritto davanti e mantenendo il mento orizzontale al terreno

- Non allungare troppo il passo, cioè evita le falcate troppo lunghe e se puoi dotarti di un contapassi conta piuttosto i passi: prova a fare 45 passi in 20 secondi durante la prima parte dell’uscita di allenamento per arrivare a 45, alternando con i 50 passi/20 secondi.

- Spezza il ritmo: per camminare più velocemente devi riprendere fiato quindi per esempio cammina velocemente per 1 minuto e poi rallentaper 5 minuti e ripeti.

- Dotati di scarpe da ginnastica di ottima qualità e ben ammortizzate per non rischiare di ritrovarti ad avere problemi alla colonna.

- Usa le braccia per darti una maggiore spinta: il movimento oscillatorio ti aiuta a mantenere un ritmo sostenuto e quindi a bruciare più calorie. Inoltre, fa lavorare gli addominali obliqui e contribuisce ad assottigliare la vita.

- Appoggia bene il piede, segui la regola delle tre fasi: poggia bene il tallone a terra e srotola tutto il piede, poi spingi in avanti con le dita. La camminata diventa così più veloce, attiva e permette di bruciare più calorie.