Appuntamenti Ragusa

Sciascia e Consolo, essere scrittore o no

Si presenta il libro, il 15 ottobre

Ragusa - Si presenta il 15 ottobre alle 18,30, alla libreria Flaccavento di via Rapisadi e Ragusa, il libro curato da Rosalba Galvagno "Leonardo Sciascia, Vincenzo Consolo, Essere scrittore o no. Lettere 1963-1988". 

Interverranno Anna Caschetto, Antonio Di Grado, Sergio Russo, Giuseppe Traina e la curatrice. 

La corrispondenza tra Vincenzo Consolo e Leonardo Sciascia (1963-1988) permette di aggiungere interessanti dettagli al ritratto più noto dei due scrittori siciliani. Caduta l'iniziale barriera formale, subentra infatti nelle loro lettere una confidenza diretta e spontanea, che non censura i problemi di salute o quelli legati alla famiglia e soprattutto al lavoro.

La corrispondenza, prevalentemente letteraria, si fa così anche biografia del quotidiano. Tra i due corrispondenti, Consolo, pur nella sua garbata discrezione, è colui che più si mette a nudo, fiducioso di trovare nell'amico un ascolto attento e sensibile riguardo sia a problemi di etica relativi al ruolo dello scrittore, sia a indicazioni concernenti il lavoro, mentre Sciascia emerge, nella franca «dichiarazione d'amore» di Consolo, come il modello per eccellenza di scrittore e di intellettuale.