Giudiziaria Catania

L'uomo che clonava le Land Rover

Salvuccio Schinocca, 42 anni

Catania - La Polstrada di Catania ha arrestato Salvuccio Schinocca, 42 anni, con l'accusa di riciclaggio e “clonazione” di autovetture di media e grossa cilindrata. A carico dell'uomo il Gip ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, su richiesta della Procura per i reati di riciclaggio, ricettazione, falso e truffa: il provvedimento restrittivo è stato eseguito in collaborazione con personale della Sottosezione Polizia Stradale di Busto Arsizio (VA), dove lo Schinocca si trovava.

L’indagine si è sviluppata nel secondo semestre dello scorso anno ed ha portato alla luce l’avvenuta “clonazione” di nove autovetture di medio-alto livello: quattro Fiat “500X”, due Range Rover “Evoque”, un Range Rover “Discovery Sport”, una Jeep “Renegade”, una Nissan “Qashqai”: tutti veicoli smistati da Schinocca non solo in ambito locale, ma anche extra-provinciale.

L’attività di indagine ha evidenziato trattarsi di veicoli oggetto di furti commessi in Campania, sui quali sono stati artatamente impressi i dati identificativi dei numeri di telaio di altri mezzi simili circolanti al settentrione e che venivano corredati da documentazione (Carte di Circolazione e certificato di Proprietà) rubata in bianco. La documentazione veniva opportunamente compilata in maniera tale da attestarne la proprietà all'indagato, il quale, attraverso canali illeciti tutt’ora in via di accertamento, riusciva a reperire anche le targhe di immatricolazione a prima vista insospettabili, ma che costituivano veri e propri “duplicati” di quelle applicate al veicolo originale, circolante a centinaia e centinaia di chilometri di distanza.