Benessere Metabolismo

La dieta americana per perdere peso in maniera rapida

Bruciagrassi

La dieta americana consente di perdere tre chili in appena tre giorni. Non è possibile praticarla per più di un mese consecutivo. Ai tre giorni di dieta seguono quattro giorni di completo riposo. In effetti la fama di questa dieta deriva proprio dalla rapidità con cui si perdono i chili di troppo, a patto però che venga seguita alla lettera. La sua efficacia deriva da una determinata combinazione di pasti che va assolutamente rispettata. In particolare ne vanno rispettate le sequenze: proteine e cereali a colazione e a pranzo e cibi contenenti vitamine e grassi a cena. L'ordine di questa successione non va assolutamente cambiato. Durante questi tre giorni non vanno quindi mai scambiati i pasti previsti a pranzo con quelli della cena. Presenta delle contiguità con la dieta Dukan in quanto si tratta di una dieta a base di proteine.
Si basa su alimenti che accelerano il metabolismo e possiedono proprietà brucia grassi. Questa combinazione di alimenti permette una sorta di reset del metabolismo e la attivazione sia del sistema ormonale che di quello endocrino. Non va iniziata prima di averne parlato al proprio medico. Non è una dieta infatti che può essere seguita da tutti, in particolare non possono seguirla le donne in gravidanza.

Dieta americana: lo schema dei 3 giorni
Durante questi 3 giorni bisogna bere molta acqua. Come condimenti è possibile utilizzare sale, pepe, e erbe aromatiche, l'olio, il burro. Le bevande gassate e dolci sono vietate.
Dieta americana Primo giorno
Colazione: un succo di pompelmo, una fetta di pane tostato e un cucchiaio di burro di arachidi.
Pranzo: 125 grammi di tonno al naturale accompagnato da una fetta di pane tostato, un caffè senza zucchero.
Cena: carne a scelta non più di 90 grammi, 250 grammi di fagiolini, 250 grammi di barbabietole o carote, per frutta una mela e 125 grammi di gelato al vaniglia.
Secondo giorno
Colazione: un uovo sodo, una fetta di pane tostato, mezza banana e caffé senza zucchero.
Pranzo: a scelta 125 grammi di tonno al naturale o 250 grammi di fiocchi di latte e un pacchetto di cracker integrali.
Cena
: 2 wurstel, 250 grammi di broccoli, 125 grammi di carote, mezza banana e 125 grammi di gelato al gusto vaniglia.
Terzo giorno
Colazione: un caffè, un pacchetto di cracker, 30 grammi di formaggio gruviera e una mela oppure un uovo sodo accompagnato da una fetta di pane tostato e da un caffè senza zucchero.
Pranzo: una fetta di formaggio, 5 cracker salati, una mela piccola, caffé senza zucchero.
Cena: 120 grammi di tonno al naturale, 240 grammi di barbabietole rosse, 120 grammi di cavolfiore, una mela o 250 grammi di melone invernale e 125 grammi di gelato alla fragola.

Dieta di mantenimento durante i giorni di pausa
Colazione: a scelta latte o yogurt, pane o fette biscottate, o cereali sono perfetti. Due cucchiaini di miele o marmellata e un frutto a scelta.
Spuntino: un frutto di stagione o uno yogurt.
Pranzo: pasta o riso non più di 80 grammi (anche il riso) conditi con due cucchiaini di olio, verdura e un frutto di stagione.
Cena: ricotta di mucca non superiore a 150 grammi, in alternativa della carne sempre 150 grammi oppure 200 grammi di pesce, della verdura e una fetta di pane. Completate il