Sport Chiaramonte Gulfi

Puglisi vince ha vinto l'Autoslalom di Chiaramonte Gulfi

Ha preceduto di un secondo e cinquantuno il messinese Emanuele Schillace

Chiaramonte Gulfi - Al culmine di un’edizione memorabile, combattuta e quanto mai ricca di colpi di scena, come forse da tempo non se ne vedevano in Sicilia, il catanese Michele Puglisi ha vinto in volata il 13° Autoslalom Città dei Musei Chiaramonte Gulfi, cogliendo la seconda vittoria stagionale nella sfida ospite nella cittadina “dell’Olio e dei Musei”, deputata ad assegnare punti utili per il Campionato siciliano della specialità e per lo Challenge Palikè 2019.

Al volante della fedele Radical Prosport Suzuki, biposto finalmente apparsa con una messa a punto ottimale, il neo campione italiano Slalom Under 23 e portacolori della scuderia Tm Racing Messina ha preceduto sotto un’ideale bandiera a scacchi il campione italiano Slalom Under 23 uscente nonché nuovo campione Siciliano di specialità, il messinese Emanuele Schillace, oggi non completamente soddisfatto per il rendimento della sua Radical SR4 Suzuki gommata Pirelli e pure essa schierata dalla scuderia Tm Racing (sodalizio nuovo campione italiano Slalom Scuderie), sulla quale, in Gara 1, ha riscontrato evidenti problemi di sottosterzo, giungendo ad un secondo e mezzo dal vincitore. A salire sul terzo gradino del podio è stato, con una prova dagli incredibili risvolti, il ventenne talento siracusano (di Melilli) Luigi Fazzino, velocissimo ma sfortunato nell’abitacolo della Osella PA 21 JrB Suzuki 1.6 con cui ha disputato l’intera stagione nel Civm, questi staccato un secondo e 79 centesimi da Puglisi.
Un podio giovanissimo, che guarda certamente avanti, quello che manda in archivio il Città dei Musei, “show dei record” (177 gli iscritti, probabile record stagionale nazionale e 153 gli ammessi alla partenza). Sessantasei anni in tre (22 per Puglisi, 24 per Schillace e 20 per Fazzino). Il futuro delle cronoscalate e degli slalom siciliani è già qui.